Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Ambiente  >  Current Article

L’Aquila: capitale dell’acqua 2013

By   /   7 Agosto 2013  /   Commenti disabilitati su L’Aquila: capitale dell’acqua 2013

Si terrà all’Aquila, dal 6 all’11 ottobre 2013, la seconda edizione del Festival dell’Acqua. La manifestazione, la più articolata e completa del settore idrico, sarà strutturata in convegni, workshop, concerti, spettacoli, libri, lezioni, laboratori didattici, cucina, arte, cinema, con un “ salto nello spazio”. Si sta, infatti, anche lavorando ad un collegamento con l’astronauta Luca Parmitano, sul valore dell’acqua nelle navicelle spaziali, per completare lo sguardo a 360 gradi sulle risorse idriche.

Ad arricchire il programma dell’evento contribuiranno anche presenze istituzionali, personaggi dello spettacolo, filosofi, matematici ed esperti nazionali ed internazionali in 14 convegni, 3 giorni di laboratori didattici, 3 presentazioni di libri in presenza degli autori, 2 giorni di mostre cinematografiche (Blu Frames), 3 rappresentazioni teatrali e uno spettacolo di livello internazionale (Water Dance dello Studio Valerio Festi) nella storica Piazza Duomo.

Il Festivalche ogni due anni, per una settimana, raccoglie 400 aziende associate a Federutility e tutti i soggetti che a diverso titolo si occupano di servizi idrici e di pubblica utilità – è promosso in collaborazione con il Comune dell’Aquila, dell’azienda Gran Sasso Acqua, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dell’UNESCO e dell’Eureau. Grazie al protocollo siglato con Federutility, anche EXPO 2015 è partner dell’edizione aquilana del Festival, anticipando una collaborazione che durerà due anni, quando a Milano, all’interno dei padiglioni dell’EXPO, si svolgerà la terza edizione del Festival dell’Acqua.

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, il matematico Piergiorgio Odifreddi, i giornalista Aldo Cazzullo, l’astrofisico Leopoldo Benacchio ed il filosofo Umberto Galimberti, sono alcuni dei nomi che hanno già confermato la propria presenza al Festival per discutere – ciascuno a suo modo – del significato dell’acqua nella propria professione. Le sessioni di lavoro vedranno incontri di carattere tecnico scientifico, approfondimenti sugli aspetti gestionali e regolatori, ma anche confronti su temi culturali e di informazione.

Non poteva mancare, in una città come L’Aquila che porta ancora ben visibili i segni del sisma del 2009, una sessione approfondita sugli effetti dei terremoti per le infrastrutture e per i servizi idrici. Tra le utilities sostenitrici del Festival, ACEA, HERA, IREN, SMAT, CAP Holding ma anche Veritas, AQP, Romagna Acque ed Alto Calore. Non mancheranno rappresentanti del mondo industriale che operano nelle risorse idriche con le loro soluzioni e tecnologie: Acciona Agua Italia, Caprari SpA, Hi Comm (Gruppo SAP) e 3M.

di Salvatore Verde

    Print       Email

You might also like...

Allarme clima: fa male anche alla nostra mente

Read More →