Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Florida: uccisi 6 ostaggi e il rapitore

By   /   28 Luglio 2013  /   Commenti disabilitati su Florida: uccisi 6 ostaggi e il rapitore

Ancora una volta gli Stati Uniti vivono il dramma di uno squilibrato che armato che fa strage di innocenti.

Questa volta è successo a Hialeah, a nord di Miami, Florida, dove un uomo, Pedro Vargas di 43 anno ha prima dato fuoco al suo appartamento e quando l’amministratore del condominio e la maglie, Italo Pisciotti, di 79 anni e sua moglie Camira Pisciotti di 69, accortosi del fumo che proveniva dal suo appartamento, si sono recati per verificare, l’uomo li ha uccisi.

L’uomo ha continuato ad uccidere, prima un passante, Carlos Javier Gavilanes di 33 anni, che stava parcheggiando la macchina al ritorno dal lavoro, e poi una famiglia di 3 persone che vivevano al piano di sotto, Patricio Simono, di 54 anni, la moglie Merly Niebles, di 51 e la loro figlia di 17 anni. Dopodiché si è barricato in un appartamento prendendo 2 persone in ostaggio.

La polizia, allertata dai vicini, ha circondato il palazzo e ha condotto una trattativa di circa 8 ore prima di decidere di intervenire con una squadra SWAT. L’uomo, trovato in possesso di una pistola calibro 9 mm, è stato ucciso ed i 2 ostaggi liberati.

Non sono ancora noti i motivi del folle gesto, probabilmente originati da un diverbio con gli amministratori, ma ancora una volta gli Stati Uniti sono protagonisti di questo tipo di dramma. Ancora una volta si punta il dito alla lobby delle multinazionali delle armi e alle infinite difficoltà che ha il Congresso a far passare una legge che ne limiti la vendita ed altre misure restrittive. Le vite di tanti innocenti probabilmente non valgono i profitti della vendita delle armi.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Abbattere i simboli delle ingiustizie razziali

Read More →