Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

World war Z

By   /   3 Luglio 2013  /   Commenti disabilitati su World war Z

Il romanzo di Max Brooks lascia piacevolmente sorpresi. Non si può definire un romanzo horror; infatti il contenuto del libro è molto più profondo.

World war Z, la guerra mondiale degli Zombi è un libro scritto in modo inappuntabile con uno stile efficace ed estremamente scorrevole. Prima che in Italia tornasse in auge la febbre degli Zombi grazie alla serie tv tratta dal fumetto the walking dead.

La guerra mondiali degli Zombi è strutturato in modo innovativo, infatti viene spiegato al lettore, che si tratta del rapporto presentato all’Onu e più precisamente al Presidente della Commissione per il dopo guerra. Naturalmente si tratta della guerra tra gli umani sani contro gli Zombi. Ma, cosa ancora più sconvolgente, vengono descritte le misure necessarie ad eliminare gli umani infettati dal virus degli Zombi e di come vengono gestiti gli esseri umani durante la guerra. L’autore della relazione viene spinto a pubblicare il suo lavoro perché solo una parte potrà entrare nella relazione dell’Onu.

L’autore del rapporto ha fatto un ottimo lavoro ma il “fattore umano” è troppo preponderante e gli viene consigliato di pubblicare la sua ricostruzione storica come cronaca di guerra.

Infatti il romanzo di Brooks è strutturato come una serie di interviste a personalità che hanno avuto un ruolo chiave durante la guerra o che hanno avuto esperienze estreme.

Da leggere con attenzione la parte che riguarda la strategia per contrastare e fermare l’avanzata dei morti viventi!

Naturalmente ne romanzo si parla di esseri, gli “Zombi”, in preda ad istinti primordiali, già morti e che rispondono solo allo stimolo di nutrirsi e distruggere tutto quello che è vivo.

Un solo morso di Zombi basta per essere infettati e trasformarsi in morti viventi.

Certo lo Zombi è entrato ormai da molto tempo nell’olimpo Horror! Ma bisognerebbe ripensare a quali spunti di riflessione può fornire quest’essere mostruoso. Ma soprattutto quanti sono i livelli di lettura ed interpretazione che si possono dare di questi “mostri”.

Naturalmente i lettori potranno vedere negli Zombi innumerevoli spiegazioni…

Per concludere un romanzo bellissimo ma, soprattutto, non immaginatevi un romanzo horror, World war Z è molto di più. Non è adatto a lettori facilmente impressionabili.

Dal romanzo di Brooks è stato tratto l’omonimo film, attualmente nelle sale cinematografiche italiane, prodotto ed interpretato da Brad Pitt e diretto da Marc Foster.

Il romanzo è stato scritto dal figlio di Mel Brooks e Anne Bancroft nel 2006.

Ora sta a voi decidere se è più bello il libro o il film…

Io personalmente preferisco sempre i libri ma…

Adatto ad un pubblico adulto e non facilmente impressionabile.

Max Brooks, World war Z, La guerra mondiale degli Zombi, Cooper, Roma, 2007, pagine 311, euro 18,00.

Di Laura Ester Ruffino

    Print       Email

You might also like...

Troppa TV fa male!

Read More →