Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Fear Agent Library vol.1

By   /   1 Luglio 2013  /   Commenti disabilitati su Fear Agent Library vol.1

Fear Agent è una serie di “nicchia”, spesso vengono sottovalutate se non addirittura “snobbate”, anche in Italia la sua storia editoriale è stata alquanto burrascosa. Il fumetto è stato proposto per la prima volta dalla ItalyComics di Paolo Accolti Gil, in albi spillati, ma la scarsa accoglienza del pubblico lo ha portato ad interrompere la pubblicazione prima  della fine dello Story-Arc iniziale. In seguito la Comma 22 ha acquisito la licenza e ha pubblicato i primi due volumi lasciando però i lettori ad un’attesa lunga e snervante (è stato annunciato il terzo volume della serie dopo un anno dall’uscita del secondo).

Fortunatamente per i super appassionati, che non amano aspettare tempi biblici, per leggere una trentina di albi USA (Fear Agent è una serie conclusa) ci sono le edizioni in lingua originale, in particolare il Fear Agent Library volume 1.

Questo volume cartonato di oltre 500 pagine presenta in formato extra large le prime storie della serie ideata da Rick Remender e disegnata da Tony Moore e Jerome Opena.

Ma di cosa parla questa serie? L’ideatore della serie, Remender, si è reso conto che nel mondo dei comics stava scomparendo quasi del tutto il genere Sci-fi, quello che per capirci ha reso grande il fumetto americano nella Golden Age con autori come Wally Wood capaci di influenzare intere generazioni di disegnatori con la loro fantasia e tecnica impeccabile.

Per ricreare queste ambientazioni la scelta è stata di realizzare una serie che unisse tutti gli elementi portanti delle serie EC che all’epoca hanno fatto scuola nel fumetto USA, quindi SCi-Fi, horror, humor, e soprattuto alieni divoratori con un odio smisurato verso la Terra.

Questo massiccio cartonato, edito dalla Dark Horse (secondo editore della serie dopo la Image) raccoglie le seguenti “run”: Fear Agent dal N°1 al  N°11 (Image Comics), Fear Agent: The Last Goodbye dal N°1 al n° 4 (Dark Horse, da considerare i numeri da 12 a 15 della serie), Tales Of The Fear Agent: Twelve Steps In One (numero speciale ma da molti considerato come il 16 della serie), Fear Agent: Nothing To Fear (MySpace Dark Horse Presents N°3 e 4).

Il protagonista della serie è Heath Huston cacciatore di alieni con problemi di alcolismo, Heath è l’ultimo rimasto dei mitici Fear Agent, ma dopo aver scoperto un piano per distruggere la Terra da parte di un gruppo di alieni decide di lasciar perdere l’alcool e di tornare ad essere un eroe, un vero Fear Agent!

Ovviamente non sarà facile per Heath tornare ad essere l’eroe di un tempo, anche considerando che quando un mezzo alcolizzato dichiara che la Terra è sull’orlo dell’apocalisse difficilmente viene considerato credibile.

Una delle caratteristiche di questa serie è la continua evoluzione che i protagonisti vivono nel corso delle loro storie, nelle prime avventure Heath è un derelitto, incapace di portare a termine un incarico, senza i soldi per il carburante della sua nave spaziale e con un unico pensiero fisso: bere alcool! Con l’aggravarsi della situazione mondiale ci sarà un’evoluzione del protagonista che lentamente tornerà ad essere l’eroe di un tempo.

La sceneggiatura di questa serie è di Rick Remender, autore da sempre molto originale, che si dedica alla riscoperta del genere degli EC comics. Per creare questo stile unico unisce Sci-Fi, horror, humor nero e tanti mostri spaziali ad una storia dal look vintage e delle ambientazioni dal forte richiamo anni ’50.

La parte grafica è affidata a due grandi del fumetto, Tony Moore e Jerome Opena.

Tony Moore è il celebre ideatore, insieme a Robert Kirkman, di The Walking Dead; disegnatore eclettico e dallo stile inconfondibile in questa serie si scatena con personaggi fantastici all’insegna del grottesco.

Opena, al contrario di Moore, mantiene uno stile più supereroistico, quasi a voler rendere omaggio al grande Wally Wood che con le sue figure slanciate e leggere è stato l’emblema dei fumetti SCi-Fi ed il punto di riferimento di tantissimi disegnatori.

Va fatto notare che alcune delle storie presenti non sono dei due disegnatori “titolari” ma di alcuni “ospiti”; tra gli altri spiccano alcuni nomi di fama mondiale come: Nguyen, Dwyer, Francavilla ed Albuquerque.

Dal punto di vista editoriale questo volume è fantastico! Robusto, pieno di extra e soprattutto ad un prezzo che oserei definire pazzesco! La mia copia acquistata su di un famosissimo sito di libri online è costata poco meno di 25 euro. Considerando che stiamo parlando di volume monumentale, di più di 500 pagine, capirete che siamo di fronte ad un prezzo imbattibile.

Purtroppo in Italia non sembra esserci, almeno nell’immediato, una continuazione regolare di Fear Agent pertanto il mio consiglio è di comprare questa edizione, bella, conveniente e soprattuto di altissima qualità.

A breve uscirà anche il volume secondo, quindi tutto Fear Agent in due soli tomi.

Ovviamente dovete conoscere l’inglese per potervi godere questa edizione.

Fear Agent Library vol.1, Dark Horse publishing, 514 Pag. Cartonato, A colori. $ 49,99 (In Lingua originale)

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

INTERVISTA: Con Luisa Torchio nel mondo della magia. Lucca 19

Read More →