Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Qatar. L’Emiro Hamad bin Khalifa Al Thani lascia il posto al figlio

By   /   25 Giugno 2013  /   Commenti disabilitati su Qatar. L’Emiro Hamad bin Khalifa Al Thani lascia il posto al figlio

L’Emiro del Qatar, lo Sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani, ha ceduto il potere al figlio, lo Sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, di 33 anni.

Si è trattato di un passaggio di responsabilità pacifico, comunicato in televisione con molta pacatezza dall’Emiro stesso: “Annuncio la cessione del potere allo Sheikh Tamim bin Hamad Al Thani. Sono certissimo che egli sarà all’altezza delle responsabilità, meritevole di fiducia, capace di assumersi le responsabilità e di compiere la missione. I nostri giovani hanno dato prova in questi anni di essere risoluti, e che comprendono lo spirito di questo tempo e lo partecipano”.

Anche se alcune indiscrezioni erano circolate nei giorni scorsi, nulla in realtà lasciava prevedere il cambio al vertice di uno stato che negli ultimi decenni, proprio sotto la gestione dell’Emiro Hamad bin Khalifa, ha compiuto un salto qualitativo notevole fino a proporsi a livello internazionale come interlocutore privilegiato in questioni delicate, dal Medio Oriente all’Afghanistan. Non a caso, infatti, i colloqui tra gli  Stati Uniti ed i Talebani avvengono proprio a Doha, la capitale del Qatar.

Hamad bin Kalifa, 61 anni, ha preso il potere, con un colpo di stato incruento, sostituendosi al padre nel 1995, e da allora ha iniziato una rapida trasformazione del piccolo stato del Golfo fino a portarlo a diventare un colosso nel settore del petrolio e del gas, investendo i ricavati in numerosi ed importanti progetti sia in patria che all’estero. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, il Qatar è il Paese con il più alto PIL pro capite al mondo.

Domani ci sarà la cerimonia di obbedienza al nuovo Emiro da parte dei cittadini e delle principali famiglie del Paese. La famiglia Al Thani domina il Paese da oltre 150 anni. Probabilmente, ci sarà anche un rimpasto ed un ringiovanimento del governo, anche se non è certo che il vecchio Primo Ministro e Ministro degli Esteri, Sheikh Hamad bin Jassim Al Thani, lasci.

Lo Sceicco Tamim, secondo figlio della seconda moglie Sheikha Moza bint Nasser, ha frequentato le scuole Inglesi di Sherborne School e poi l’Accademia Militare di Sandhurst. Nel 2003 è stato nominato erede al trono al posto del fratello maggiore Sheikh Jassim Bin Hamad Al Thani e da allora ha assunto ruoli di prestigio, come quello di Capo dell’Autorità per gli Investimenti del Qatar e capo del Comitato Supremo del Qatar 2022, con il compito di preparare l’Emirato ad ospitare la Coppa del Mondo di calcio del 2022. A soli 33 anni, Tamim sarà il più giovane capo del mondo Arabo.

La sua educazione anglosassone, ma soprattutto il programma di “Visione Futura, da lui diretto e relativo agli obiettivi che il Paese dovrà raggiungere entro il 2030, in cui si prevede una serie di liberalizzazioni sociali, fanno ritenere che il suo governo sarà nella linea di continuità del padre, molto entusiasta del progetto in questione. Sopratutto in politica estera, l’Emirato dovrebbe mantenere la sua alleanza con l’Occidente, mentre allo stesso tempo continuerà a svolgere un ruolo attivo nella questione Siriana e in altri Paesi Arabi. Tra questi ultimi, le relazioni diplomatiche con i vicini Bahrain ed Emirati Arabi (UAE) non sono molto buone poiché questi ultimi non hanno gradito la vicinanza del Qatar ai movimenti Islamici regionali, in particolare ai Fratelli Musulmani.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Siria: Continuano gli attacchi dei combattenti dello Stato Islamico

Read More →