Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

La filosofia del Trono di Spade

By   /   14 Giugno 2013  /   Commenti disabilitati su La filosofia del Trono di Spade

La filosofia del Trono di Spade è un saggio molto interessante e ricco si spunti di riflessione. Io amo moltissimo la Fiolosofia e tutte le molteplici branche che la compongono. Purtroppo molte persone hanno molti preconcetti nei confronti di questa meravigliosa e ricchissima materia.

Altro pregiudizio che vorrei sfatare è quello che considera la filosofia come una materia autoreferenziale e per cattedratici che hanno, come unico scopo nella vita, la necessità di fronteggiarsi in lunghe dispute di scarsa utilità.

La mia visione della filosofia è quella di una palestra per la mente! La filosofia serve ad analizzare il mondo che ci circonda senza preconcetti e con spirito al contempo critico e costruttivo.

La filosofia, quando viene assimilata e non semplicemente imparata a memoria, diviene una chiave di lettura per comprendere l’universo che ci circonda.

La filosofia del Trono di Spade è l’esempio di quanto sia versatile la filosofia. Tuttavia la cosa che voglio sottolineare è che la chiave di lettura che viene fornita, nel saggio curato da Henry Jacoby, sia della serie televisiva realizzata dalla HBO sia della saga di George R. R. Martin è estremamente raffinata e utile ad un lettore attento. Infatti, partendo dai romanzi di Martin, si riesce ad estrapolare un mezzo per affrontare gli avvenimenti politici, i dilemmi etici e le questioni metafisiche che ci troviamo spesso a fronteggiare nella vita quotidiana.

La saga di Martin è ambientata in un universo fantasy e ha una fortissima connotazione epica. L’autore ha creato un universo narrativo ricco di personaggi dal carattere complesso e controverso. Non viene usato lo stereotipo del bene assoluto contro il male assoluto ma, molto più realisticamente, sono stati creati personaggi che si muovono con disinvoltura tra il bene e il male. Altro argomento trattato mirabilmente da Martin è il Potere. La lotta per il potere è al centro dei suoi romanzi. I suoi personaggi lottano e muoiono per ottenere o difendere il potere su l’Occidente.

I Sette Regni sembrano usciti dai racconti epici del Medioevo. L’ambientazione e le caratteristiche sono marcatamente medievali. Basta pensare al ruolo dei Cavalieri e delle donne nell’opera di Martin. Le caratteristiche che ho trovato particolarmente stuzzicanti e degne di approfondimento sono: il significato dei Metalupi, la presenza degli Estranei, il simbolismo della Barriera, quello dei Draghi ed in fine il particolare significato delle stagioni e del loro alternarsi.

Naturalmente prima di leggere la filosofia del Trono di Spade è essenziale e consigliabile aver letto la saga di Martin. Tuttavia è necessario anche avere un’infarinatura di filosofia.

Adatto ad un pubblico curioso e raffinato.

AAVV, La filosofia del Trono di Spade, a cura di Henry Jacoby, Ponte alle Grazie, Milano, 2013, pagine 252, euro 13,50.

Di Laura Ester Ruffino

    Print       Email

You might also like...

Chi beve tè vive più a lungo

Read More →