Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

I Sigur Ròs ci riprovano con “Kveikur”: il nuovo album in uscita a giugno

By   /   12 Giugno 2013  /   Commenti disabilitati su I Sigur Ròs ci riprovano con “Kveikur”: il nuovo album in uscita a giugno

Dall’Islanda con furore: sembra essere questo il motto dei Sigur Ròs, gruppo post rock che dalla sperduta isola di Reykjavik si è fatto conoscere in tutto il mondo. Ad un solo anno di distanza da Valtari, il loro ultimo lavoro, Jònsi e compagni tornano con Kveikur: l’uscita è prevista per il 18 giugno, ma è già possibile ascoltare “Brennisteinn“, primo singolo estratto dall’album. E’ già pronto anche il videoclip diretto da Andrew Huang, regista che era già volato in Islanda per collaborare con l’eclettica Bjork.

Kveikur” in islandese sta per “seduzione”, ed è proprio questo che i Sigur Ròs si propongono di fare: il nuovo album attirerà i loro fan in una rete di melodie ariose. Il singolo “Brennisteinn” presenta una certa cupezza, data dal suono delle chitarre distorte, che stupisce nel gruppo islandese, da sempre concentrato su sonorità più meditative. L’album sembra confermare tutti i canoni del post rock; Jònsi utilizza la voce come uno strumento musicale, cantando in hopelandic, il linguaggio inventato in cui sono scritte tutte le canzoni dei Sigur Ròs. Non serve capire il testo per apprezzare la bellezza del pezzo, sembra dire il cantante islandese.

Gli stessi componenti della band hanno precisato che Kveikur sarà più aggressivo rispetto ai lavori precedenti, quasi a simboleggiare l’esplosione della passione e l’ansia che precede ogni caccia. “Brennisteinn“, ossia “zolfo”, è un brano aspro e profondo, esattamente come la loro terra, così ricca dell’elemento che dà il titolo alla canzone. Il software Spotify mette a disposizione, in anteprima, anche un altro brano tratto da Kveikur: di “Isjaki” colpiscono l’andamento marziale e ritmato e l’atmosfera tra l’inquieto e l’eccitato. Un album che pare essere nato da un momento di transizione nella storia del gruppo islandese, da una fase di rinnovamento che aprirà le porte a qualcos’altro. I presupposti affinchè Kveikur segni un punto fondamentale nella storia del gruppo ci sono tutti: ora solo l’ascolto integrale dell’album potrà dire se sarà così.

I Sigur Ròs, per celebrare l’uscita del loro ultimo lavoro, sono già partiti per un tour che coinvolgerà tutto il mondo. Saranno tre le date italiane, attese dai loro numerosi fan: il 26, 27 e 28 luglio la band di Jònsi si esibirà a Ferrara, Lucca e Roma. Ci sono quindi grandi aspettative per i progetti futuri dei Sigur Ròs: solo nei prossimi tempi si potrà capire se la band è giunta davvero a un bivio, e quale strada deciderà di intraprendere. L’unica cosa certa è che sarà senz’altro la via più nuova ed originale.

di Chiara Gagliardi

    Print       Email

You might also like...

Conoscere e contrastare il Jihadismo

Read More →