Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

4 giugno: il Pesce Calamita protagonista della cucina a Terracina

By   /   3 Giugno 2013  /   Commenti disabilitati su 4 giugno: il Pesce Calamita protagonista della cucina a Terracina

Alta cucina,  passione, creatività ed entusiasmo. Questi gli ingredienti dell’evento enogastronomico che martedì 4 giugno vedrà celebrare a Terracina il “Pesce Calamita” del Lago di Fondi e le eccellenze ortofrutticole del Lazio meridionale. Gustosi e raffinati questi prodotti verranno elaborati e reinterpretati con fantasia dal pluripremiato chef Luigi Sarra.

Si porta in tavola il tipico sapore della tradizione che si esprime attraverso le eccellenze di territori straordinari come il “Triangolo d’Oro” e la “Piana di Fondi”.

Sapori intensi sapientemente esaltati dal buon vino. È la moderna espressione di vitigni antichi, tipici del sud della provincia di Latina, ma ancora di fatto sconosciuti ai più. È il caso del “Metolano”, dell’“Abbuoto” e dell’“Uva Vipera”.

Dunque un universo gastronomico tutto da scoprire con un menu pensato ad hoc per riportare in auge alimenti del passato. È il caso del pescato del Lago di Fondi che nel periodo antecedente la bonifica delle terre pontine ha rappresentato un vero e proprio caposaldo della cucina locale ma che è ormai quasi totalmente dimenticato.

Pietanze storiche che se prima raccontavano la vita umile di intere popolazioni, oggi parlano delle enormi difficoltà di decine di pescatori. Uomini ostinati, tenaci e coraggiosi che continuano ad impegnarsi per vedere riconosciuto il loro operato. Uomini che hanno da sempre un rapporto intenso con il loro territorio e che adesso, attraverso la Cooperativa dei pescatori del Lago di Fondi, continuano a crescere e a lavorare. Così oggi l’impegno è che il “pesce calamita”, tra l’altro riconosciuto nel 2008 come prodotto tipico della regione Lazio, torni a riscuotere l’interesse dei consumatori in maniera che tutti riescano ad apprezzarlo per le sue specifiche peculiarità.

Caratteristiche e particolari che per la serata verranno esaltati e sottolineati attraverso le eccellenze ortofrutticole delle terre del Lazio meridionale. Per quest’evento dunque spuntano sulle tavole anche il pomodoro Torpedino coltivato a Fondi e i prelibati meloni raccolti a Sabaudia.

Questi i piatti proposti. Tartare di muggine con macedonia di verdure – Crocchette di cefalo su specchio di biancomangiare – Cous cous con gamberi saltati ,mozzarella di bufala e pomodori Torpedino concassè al profumo di basilico – Trancio di calamita in crosta di semi di sesamo su vellutata di topinambur con cannolo di pane – Mousse di melone del Triangolo d’Oro e il suo gelato.

Per maggiori informazioni: Bottega Sarra 1932 – Via San Francesco Nuovo, 54  – Terracina (LT) -Telefono:0773 702045

di Marta Parcesepe

    Print       Email

You might also like...

Giusto non significa necessariamente uguale

Read More →