Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Love and Rockets collection

By   /   30 Maggio 2013  /   Commenti disabilitati su Love and Rockets collection

Love e Rockets dei fratelli Hernandez sono l’esempio lampante di come, per fare fumetti belli, l’elemento chiave sia la passione. La storia fumettistica dei tre Hernandez nasce intorno al 1981 quando i tre fratelli californiani (di origini messicane) decidono di autoprodurre una rivista a fumetti intitolata Love e Rockets.

Questa rivista lentamente iniziò ad evolvere al punto che quando i tre fratelli ne mandarono una copia a Gary Groth di Comics Journal non avrebbero mai creduto di suscitare in lui tanto entusiasmo.

Groth infatti rimase talmente colpito dal lavoro degli Hernandez da decidere di pubblicare questa raccolta facendola diventare in pochissimo tempo uno dei fenomeni fumettistici più importante degli anni ’80.

Cosa rende questo fumetto speciale? Se Love e Rockets fosse stato pubblicato oggi lo avremmo definito uno “slice of life” ovvero un fumetto che mostra la vita di tutti i giorni in maniera realistica, ovviamente questo approccio negli anni ’80 era considerato avanguardistico, perfino ora che siamo nel 2013, sono pochi i fumetti che osano un approccio simile. Inoltre all’interno della storia c’è un flusso temporale, quindi i personaggi crescono, evolvono, e talvolta muoiono nel susseguirsi delle loro avventure.

Ci sono due “filoni” di Love e Rockets: uno è quello disegnato da Gilbert “Beto” Hernandez ambientato a Palomar e che ha come protagonista la vita in questa piccola città del centro America. L’altro è disegnato da Jaime Hernandez e si intitola Locas, le protagoniste sono due amiche\amanti (Maggie e Hopey) che sullo sfondo della California in piena “Punk invasion” vivono avventure al limite del grottesco tra musica, lucha libre e amore.

Quando all’inizio dell’articolo dicevo che per fare un bel fumetto basta la passione non era casuale, infatti dei fratelli Hernandez solo uno ha avuto un minimo di formazione artistica, eppure con la passione, la dedizione e l’impegno sono riusciti a creare una delle serie più amate di sempre.

La Panini, all’interno della linea 9L, riproporrà in maniera cronologica, ma in volumi separati (seguendo l’edizione fantastica della Fantagraphics), il ciclo di storie di Gilbert e di Jaime rendendo così più accessibili per il lettore le due serie. I volumi si caratterizzano per il colore della copertina, blu per la serie di Palomar verde per le Locas. Il formato scelto della Panini è quello brossurato ovviamente in bianco e nero. Alla fine dei volumi sono presenti degli approfondimenti e le biografie degli autori.

Per chi, come il sottoscritto, non ha comprato i volumi nella precedente edizione della Magic Press questa è un’occasione ghiotta. Una buona edizione pubblicata in ordine cronologico e con un formato apprezzabile. Ovviamente se la Panini emulerà la Fantagraphics nel proporre la serie potrebbe anche far uscire i cofanetti dove conservare i volumi delle due serie. Probabilmente al contrario della casa editrice di Seattle quella modenese nel caso dovesse produrre il cofanetto lo farà pagare a parte (come successo per Calvin & Hobbes).

Concludendo una parte importante della storia del fumetto USA, un fulgido esempio di fumetto Underground ed un’opera apprezzatissima in USA che speriamo possa diventare finalmente famosa anche in Italia.

Una lettura adulta e coinvolgente, per certi versi contorta e malata, ma che sa affascinare il lettore rendendolo partecipe di un mondo così simile a quello che viviamo tutti i giorni ma che sembra al contempo così distante dal nostro.

Un capolavoro da rileggere o da scoprire.

Love e Rockets Collection. Panini comics, 308 Pag. Brossurato, B\N. 18,00 Euro

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Quattro chiacchere tra la nebbia: intervista a Rocchi e Carità

Read More →