Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Willard the Witch n°1

By   /   27 Maggio 2013  /   Commenti disabilitati su Willard the Witch n°1

Pino Rinaldi per chi legge i fumetti è un mito, non lo dico per piaggeria, ma perché Pino Rinaldi è stato il primo autore italiano a sbarcare dall’altra parte dell’oceano; in pratica è stato il primo autore a lavorare negli USA.

All’epoca in cui Rinaldi fece “l’impresa” sembrava impossibile per un italiano lavorare con l’America un po’ per la difficoltà di comunicazione ed, ovviamente, per lo stile grafico differente tra quello italiano e quello americano.

Lo stile grafico di Rinaldi è sempre stato chiaramente ispirato a quello dei supereroi, caratteristica che gli ha permesso di essere apprezzatissimo negli USA, ma che con il passare degli anni, gli ha chiuso le porte del mercato italiano che era più orientato a stili “autoriali” poco adatti ad un disegnatore che fa del tratto supereroistico il suo marchio di fabbrica.

Il motivo di questa introduzione è semplice, l’altro giorno ho acquistato in edicola il numero uno della serie Willard the Witch, fumetto scritto e disegnato proprio da Pino Rinaldi.

Sfogliando l’albo sono tornato indietro nel tempo, come quando si incontra un vecchio amico dopo tanto tempo, e ho rivissuto le emozioni che avevo vissuto anni fa leggendo Clandestine e Fantastic Force.

Oltre a suscitare nostalgie da appassionato l’albo di Willard è stato una piacevole sorpresa.

Il protagonista è un fumettista alla ricerca del successo, sognatore e mansueto che deve convivere con una ex-moglie ossessionata dal successo e dagli affari e che non comprende lo stile di vita dell’ex-marito.

L’unica cosa che unisce i due è l’amore per la figlia, grande appassionata di una serie TV intitolata “Wizzie the Witch”. Questo programma, un cult per i più giovani, nasconde un pericoloso retroscena, infatti il successo dello show è dato dal fatto che in verità è un incantesimo della malefica Baba Yaga.

Willard verrà coinvolto nella lotta millenaria tra streghe bianche e la signora in nero in maniera assolutamente casuale, ma non potrà sottrarsi al suo dovere scoprendo che la vita di sua figlia e della sua ex-moglie sono in pericolo.

Willard diventerà una strega, si avete letto bene, una strega! Il motivo? Semplice, le streghe bianche sono sempre state donne e solo l’errore del predecessore di Willard porterà per la prima volta un uomo ad essere una strega bianca. Fortunatamente Willard non si farà condizionare della “etichette” e svolgerà in maniera esemplare il suo ruolo di strega bianca riuscendo a dominare i suoi nuovissimi poteri in breve tempo.

La sceneggiatura di questo fumetto si caratterizza per una freschezza che da molto mancava nelle edicole italiane, è sempre più raro leggere storie d’azione con componenti avventurose nei fumetti italiani. Lo stile utilizzato per raccontare le avventure di Willard è quello brillante e divertente della commedia con scene d’azione che rendono la storia divertente ed appassionante.

I disegni di Pino Rinaldi sono l’emblema del dinamismo e dei dettagli, proprio questa caratteristica rende le tavole di Willard uniche ed indimenticabili. Tantissimi dettagli che rendono ogni pagina di questo fumetto uno spettacolo per gli occhi del lettore.

La casa editrice di questo fumetto dal formato bonellide è la Colors & Gold, giovane realtà editoriale che si sta imponendo sul mercato delle edicole con una cura editoriale elevata e grandi autori al lavoro sulle proprie serie.

Questo primo numero contiene anche numerosi extra come gli studi dei personaggi e tante pin-up che gli amici di Pino hanno voluto dedicare a Willard.

Concludendo Willard the Witch è sicuramente una miniserie da tenere d’occhio. Un prodotto  curato e ottimamente realizzato da Pino Rinaldi che farà sicuramente scoprire a tanti il talento di questo grande autore e farà sicuramente riscoprire ai lettori storici un autore da troppo tempo messo da parte dal mercato fumettistico.

Consigliatissimo!

Willard the Witch n°1. 98 Pag. B\N. Brossurato. Colors & Gold Entertainment. Euro 2,90

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Kappei vol. 1

Read More →