Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Il Real sfiora l’impresa, ma il 2 a 0 manda il Borussia a Wembley

By   /   30 Aprile 2013  /   Commenti disabilitati su Il Real sfiora l’impresa, ma il 2 a 0 manda il Borussia a Wembley

Non riesce l’incredibile rimonta al Real Madrid nella semifinale di ritorno di Champions League. Dopo il 4 a 1 della scorsa settimana, al Santiago Bernabeu finisce 2 a 0, non basta per le merengues per conquistare la finalissima di Wembley.

Il Borussia Dortmund conferma l’undici dell’andata. Klopp si affida al collaudatissimo 4-2-3-1, con Lewandoski terminale offensivo. Stesso modulo per il Real Madrid di Mourinho. Non c’è Khedira a far coppia con Xabi Alonso in mediana, ma il più talentuoso Modric. Benzema va in panchina e in attacco gioca Higuain. Al centro della difesa Pepe lascia il posto a Sergio Ramos, con Essien adattato sulla destra.

L’avvio del Madrid è arrembante. Ronaldo è impreciso e colpisce Weidenfeller. Ozil ci prova di sinistro, ma calcia a lato. Passata la “sfuriata” il Borussia inizia costruire le sue trame di gioco. Al 14′ Gotze deve lasciare il campo per infortunio e al suo posto entra Grosskreutz. Levandoski fa a sportellate con i centrali difensivi del Real, Gundogan e Bender fanno un gran filtro davanti alla difesa e il Real non riesce a creaere ulteriori pericoli alla porta dei gialloneri.

Nella ripresa il Real riprova la partenza lanciata, ma dopo 10′ la carica si spenge. Il Borussia può giocare con il cronometro, nemico invece degli spagnoli. Blaszczykowski si divora un’occasione a tu per tu con Diego Lopez. Al 57′ Mourinho prova a dare la scossa e inserisce Benzema e Kakà, aumentando la trazione offensiva della sua squadra. Levandoski è sempre pericoloso, ma non è il cecchino infallibile ammirato al Westfalenstadion. La squadra di Klopp controlla bene la gara ma pecca di superficialità negli ultimi metri e non riesce a portar il colpo del ko.

Quando il risultato sembra ormai in cassaforte Benzema si ricorda di essere un grande attaccante e riaccende la speranza del Bernabeu. A 7′ dalla fine gli spagnoli tornano a crederci. Le merengues collezionano calci d’angolo e all’88’ Ramos trova la zampata del 2 a 0. L’arbitro Webb concede 5′ di recupero: saltano tutti gli schemi, ma il muro tedesco tiene.

Finisce 2 a 0 per il Real Madrid. Il Borussia Dortmund conosce il primo ko in questa Champions League, ma mai sconfitta fu più piacevole. I ragazzi di Klopp volano a Wembley.

Formazioni

REAL MADRID (4-2-3-1): Diego Lopez; Essien, Sergio Ramos, Varane, Fabio Coentrao (57′ Kaka); Xabi Alonso (68′ Khedira), Modric; Di María , Ozil, Cristiano Ronaldo; Higuain (57′ Benzema). All.: Mourinho

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller; Piszczek, Hummels, Subotic, Schmelzer; Bender, Gundogan; Blaszczykowski (90′ Santana), Gotze (13′ Grosskreutz), Reus; Lewandowski (87′ Khel). All.: Klopp

RETI: 83′ Benzema, 88′ Ramos.

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

Europei Under 21: Spagna 2 – Germania 1

Read More →