Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Abete chiude alla tecnologia. Si va avanti con gli arbitri di porta

By   /   10 Aprile 2013  /   Commenti disabilitati su Abete chiude alla tecnologia. Si va avanti con gli arbitri di porta

Mentre la Premier League inglese ha annunciato, proprio in questi giorni, che a partire dal prossimo torneo introdurrà l’utilizzo dell’occhio di falco per mettere fine al problema dei gol fantasma, la federazione calcistica italiana, per voce del presidente Giancarlo Abete, ha ribadito la propria contrarietà alla tecnologia.

“In questo momento una particolare esigenza non si sente”, ha detto Abete a margine della presentazione dell’iniziativa ‘Il Calcio per San Patrignano’.

Secondo Abete infatti la sperimentazione degli arbitri di porta ha dato ottimi risultati e non si rende qunidi necessario il ricorso a un supporto tecnologico. “Gli arbitri, a partire dalla prima giornata di campionato in Juventus-Parma, hanno perfettamente individuato tutte le fattispecie. Nessun caso di gol non gol è intervenuto con valutazione errata da parte degli arbitri e degli arbitri addizionali nella stagione in corso”.

La prossima estate, durante la Confederations Cup in Brasile, verrà testato un sistema che, attraverso 14 telecamere, permetterà di determinare se il pallone ha superato la linea di porta. Lo stesso che la federazione inglese prevede di far partire fin dall’agosto prossimo. In Italia invece la Figc ha scelto una via alternativa. “L’International Board ha lasciato all’Uefa la libertà di scegliere tra gli arbitri addizionali e la tecnologia del gol non gol o tutte e due – ha precisato Abete -. Noi siamo partiti con gli arbitri addizionali nella stagione 2012-2013 e, per quello che è oggi il riscontro, non c’è necessità di individuare il mezzo tecnologico”.

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

Gran Premio di Abu Dhabi

Read More →