Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

BasketCaffe.com: quarantello di Melo, Gallo ferma i Jazz, Clippers da record

By   /   4 Aprile 2013  /   Commenti disabilitati su BasketCaffe.com: quarantello di Melo, Gallo ferma i Jazz, Clippers da record

Notte impegnativa quella appena trascorsa con 24 squadre in campo e qualche risultato piuttosto rilevante, a partire dal successo dei Nuggets sui Jazz, che lasciano così strada ai Lakers per l’ottavo posto ad Ovest. Pur senza l’infortunato Ty Lawson, Denver ha trovato una vittoria fondamentale per difendere il terzo posto guidata dal nostro Danilo Gallinari che finalmente ha ritrovato la mira chiudendo la gara con 21 punti ed il 60% dal campo. Come di consueto coach Karl ha più uomini in doppia cifra, tra cui spiccano i 18 in 21 minuti del rookie Evan Fournier. In lotta con le “pepite” ci sono Grizzlies e Clippers, entrambi vincenti rispettivamente contro Blazers e Suns. Memphis ha espugnato senza troppi problemi il Rose Garden condotta dalla coppia Randolph-Conley (17 e 20 punti); mentre gli uomini di Del Negro hanno schiantato i Suns trovando la 50esima vittoria stagionale, traguardo mai raggiunto nella storia della franchigia. Decisivi Paul (15 e 12 assist), Jordan (20 e 12 rimbalzi) e i punti dalla panchina.

Al di sopra di queste corazzate navigano tranquilli gli Spurs: le assenze di Parker, Leonard e Ginobili, e la scarsa autonomia di Duncan (solo 13 minuti) non mettono in difficoltà i texani che hanno sconfitto i Magic condotti da Danny Green (20) e Gary Neal (16). Tengono il ritmo delle migliori Warriors e Rockets, vincenti in sette delle ultime dieci partite. Golden State, guidata da David Lee (23 e 16 rimbalzi) ha sconfitto gli Hornets di Eric Gordon (21); Houston invece ha espugnato la Sleep Train Arena di Sacramento con i50 punti del duo Parsons-Harden, le doppie-doppie di Lin (15 e 10 assist) e Asik (19 e 10 rimbalzi) e la prestazione a sorpresa del rookie Terrence Jones (14 e 12 rimbalzi) che hanno reso inutili i ventelli di Cousins ed Evans.
Per chiudere la panoramica della Western Conference va segnalato lo show di Ricky Rubio che ha condotto i T-Wolves al successo sui Bucks con 19 punti, 12 assist e 8 recuperi.

Altro show lo ha messo in piedi Carmelo Anthony che, dopo i 50 punti di ieri, ne ha sparati 40 (17/27 dal campo) non lasciando speranze agli Hawks. Per New York, ora al secondo posto con mezza W di vantaggio sui Pacers, si tratta del decimo successo consecutivo. Approfittano di questo risultato i Nets, che superando Cleveland, consolidano la quarta piazza ad est proprio ai danni di Atlanta. Senza Joe Johnson e Gerald Wallace si mette in luce MarShon Brooks autore del suo career-high con 27 punti.
Ottengono il pass automatico per la post season anche i Boston Celtics che superano i Pistons grazie ad un ottimo Jeff Green da 34 punti e la coppia Pierce-Bass da 17 punti ciascuno; per Detroit buona la prova di Greg Monroe da 24+17. Da notare la presenza, nella sessione di tiro prima della partita, di Rajon Rondo per i biancoverdi.

Per chiudere la Eastern Conference le vittorie inutili dei Raptors sugli Wizards (DeRozan 25, Valanciunas 24+10; Wall 20) e dei Bobcats sui Sixers (Henderson 24; Wilkins 20).

Leggi tutti i risultati su BasketCaffe.com

Giovanni Conte – BasketCaffe.com

    Print       Email

You might also like...

La nazionale italiana di Basket con la sindrome di Down è Campione del Mondo

Read More →