Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Qualificazioni Brasile 2014 – La Spagna passa in terra francese

By   /   26 Marzo 2013  /   Commenti disabilitati su Qualificazioni Brasile 2014 – La Spagna passa in terra francese

Il big-match del girone I valevole per le qualificazioni al mondiale brasiliano del 2014 vede la Spagna espugnare lo Stade de France di Parigi per 1-0. Decide un gol di Pedro al 58′.

Dopo la partita con la Georgia Deschamps conferma Varane al centro della difesa e Pogba in mezzo al campo. Nella Spagna, rispetto al sorprendente pareggio interno contro la Finlandia, Del Bosque cambia diversi uomini; fuori Jordi Alba, Cazorla, Fabregas e David Silva, dentro Monreal, Xavi, Xabi Alonso e Pedro.

Pronti via ed è subito Valbuena a provarci con una spettacolare rovesciata che finisce comunque alta sopra la traversa. Come sua abitudine la Spagna prova a far girare palla per poi verticalizzare. Quando accade è palla gol: Xavi, imbeccato da Monreal, spara incredibilmente alto.

Il ritmo partita è alto, soprattutto per merito dei francesi che mostrano grinta e personalità. Pogba e Valbuena, insieme a Cabaye, forniscono un importante apporto sia in fase difensiva che nelle ripartenze. Al 14′, da rimessa laterale, in tre tocchi la Francia si presenta in area di rigore spagnola. Jallet offre una buona palla per l’accorrente Benzema, che però manda alto. Due minuti più tardi è ancora Xavi l’uomo più pericoloso spagnolo, ma il suo tiro è troppo debole per impensierire Lloris.

Alla mezz’ora episodio dubbio in area transalpina. Iniesta verticalizza per l’accorrente Pedro che entra in area, scavalca Lloris e finisce a terra. Kassai decide di non punire con il rigore l’intervento del portiere del Tottenham. Le immagini sembrano dargli ragione. Nelle proteste veementi spagnole Xavi finisce sul taccuino del direttore di gara. L’ultima occasione del primo tempo è per la Francia. Ribery si libera do Pique che sbaglia l’anticipo, si invola tutto solo verso Valdes, ma nel momento di calciare in porta si allunga il pallone quel tanto che basta per fallire l’appuntamento con il gol.

Nella ripresa le due formazioni si presentano con  gli stessi undici iniziali. Al 50′ è bravo Valdes a togliere dalla testa di Pogba la possibile occasione del vantaggio francese. Al 54′ Iniesta impegna severamente Lloris, che con la punta delle dita smanaccia in calcio d’angolo.

La partita si sblocca al 58′. Su cross del sempre puntuale Monreal (coadiuvato dallo svarione di Jallet), Pedro anticipa l’intera retroguardia francese, Lloris compreso, ed insacca l’1-0. Non impeccabile il portiere francese nell’occasione.

Al 60′ esce Villa, mai in partita, ed entra Navas. L’esterno del Siviglia si mostra subito intraprendente e al 63′ crossa dalla destra ancora per Pedro che manda alto. La partita si accende. Matuidi spara su Valdes un minuto più tardi, sprecando il pareggio. Deschamps butta nella mischia anche Menez al 70′ al posto di Cabaye, tornando così al 4-4-2.

Quando mancano 15 minuti alla fine, quello che sino ad ora era stato il migliore nella Francia, Pogba, decide di rovinare la propria prestazione prendendo due cartellini gialli in appena 2 minuti. Un errore che dimostra quanto sia importante avere anche una testa da grande giocatore, oltrechè i piedi.

A testa bassa gli uomini di Descahmps provano lo stesso a raggiungere il pareggio, sfiorandolo in due occasioni. Nella prima Ribery calcio di poco a lato, nella seconda, su spiovente di Valbuena, è strepitoso il riflesso di Valdes che respinge l’incornata di testa di Evra.

La Spagna ha negli ultimi minuti la possibilità di chiudere la partita con Busquets, ma il centrocampista conferma la sua difficile confidenza con il gol e spreca davanti a Lloris. Tardiva l’entrata di Giroud, addirittura a recupero già iniziato.

Dopo 3′ di recupero Kassai manda tutti negli spogliatoi. Il risultato che premia oltremodo la squadra di Del Bosque. Per la Francia nulla da recriminare, forse con un Benzema un pò più in palla il risultato sarebbe potuto essere diverso, ma la corsa all’accesso in Brasile è più che mai aperto, almeno in chiave playoff.

Francia-Spagna 0-1

Francia: Lloris, Jallet (91′ Giroud), Varane, Koscielny, Evra, Cabaye (70′ Menez), Pogba, Matuidi, Valbuena, Benzema (82′ Sissoko), Ribery. A disp. Landreau, Mandanda, Payet, Clichy, Rèmy, Gonalons, Sahko, Yanga-Mbiwa, Fanni. All. Deschamps.

Spagna: Vales, Arberloa, Pique, Ramos, Monreal, Busquets, Xavi, Xabi Alonso, Iniesta (93′ Mata), Pedro (76′ Fabregas), Villa (60′ Navas). A disp. De Gea, Reina, Albiol, Azpilicueta, Cazorla, Javi Garcia, Negredo, Izco. All. Del Bosque.

Marcatori: Pedro al 58′.

Ammoniti: Matuidi (F), Cabaye (F), Pogba(F), Xavi (S), Arberloa (S), Fabregas (S).

Espulsi: Pogba al 78′ per doppia ammonizione.

Arbitro: Kassai (Eros-Ring)

Classifica:

Spagna 11, Francia 10, Georgia 4, Bielorussia 3, Finlandia 2.

di Massimo Merlo

    Print       Email

You might also like...

Qualificazioni Europeo 2020, Italia – Finlandia

Read More →