Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Serie A Pallamano

By   /   24 Marzo 2013  /   Commenti disabilitati su Serie A Pallamano

Dal penultimo turno della Regular Season nella Serie A Maschile – 1^ Divisione Nazionale, sono arrivati interessanti risultati dal quale passano in particolar modo spunti in ottica Play-Off. Nel girone A, non si ferma il Loacker Bozen, che centra ‘a domicilio’ la vittoria numero 17 in campionato; la squadra di Fusina espugna il campo dell’Estense, imponendosi 26-28 (p.t. 14-16) e mantenendo ben salda la prima posizione. Vittoria anche per il Pressano nel derby trentino contro il Rovereto: al Palavis i locali toccano le sette reti di vantaggio al termine del primo tempo (17-10) e conducono anche nella ripresa, sino a chiudere 29-22.

La penultima giornata della fase regolare assegna i tre punti anche al Trieste, terzo in classifica e vincente 28-20 (p.t. 16-10) al Pala Chiarbola, contro l’Indata Meran. Nonostante la sconfitta, non muta il vantaggio degli altoatesini, ottavi e avanti a Rovereto ed Emmeti Group. Proprio i veneti cedono il passo al Cassano Magnago, che davanti al pubblico amico e trascinato da Rokvic s’impone col risultato di 35-21 (p.t. 17-11). Si lotta fino all’ultimo per la posta in palio a Brixen, dove i padroni di casa della Forst e il Metallsider Mezzocorona impattano sul 25-25 dopo i 60′ regolamentari; servono i rigori ad assegnare il successo: dalla linea dei sette metri Kokuca e compagni sono più precisi, la gara finisce 29-27 e il Brixen sale a 24 punti in classifica.

Nel girone B i risultati di giornata mutano ulteriormente gli equilibri di una classifica che, nella corsa ai Play-Off, era già da tempo interessante e avvincente. Il primo risultato di giornata giunge dalla Sardegna, dove il Sassari batte la capolista Ambra: 35-37 in favore di Masia e compagni, che nel primo tempo sono avanti 21-17 e nella ripresa resistono al ritorno della squadra di Morlacco, salendo così a 39 punti. Tre in meno dei toscani, gli stessi invece della Terraquilia Carpi, che non perde il passo e batte 29-24, il Farmigea in terra emiliana.

Chi invece rallenta, a 60′ dalla fine della Regular Season, è la Luciana Mosconi Dorica. I marchigiani battono il Castenaso, ma lo fanno ai tiri di rigore: 35-34 dopo i tiri dai sette metri e dopo che la gara era terminata 29-29, il che vuol dire due punti alla squadra di Guidotti e uno ai bolognesi. Ovvero: Luciana Mosconi Dorica a 38 punti e quarta in classifica. Il punto conquistato al Pala Veneto è invece prezioso per il Castenaso, che blinda definitivamente il nono posto, ora irraggiungibile per il Cingoli, in fondo alla classifica con tre punti. Perché i marchigiani, dalla loro, non passano al Palasavena, dove ad avere la meglio è il Bologna di Tedesco: 33-, il risultato finale. Completa il quadro di giornata la vittoria del Romagna, che batte 40-29, la Nuova Era Casalgrande e ottiene così la decima vittoria in questo campionato.

Nel girone C la corsa al terzo posto, ultimo utile per l’accesso ai Play-Off, passa per il 23-28, della TeknoElettronica Teramo in casa del CUS Chieti: al Pala Santa Filomena la squadra di Fonti, trascinata da Milosevic, raggiunge la Semat Fondi a 34 punti. Risulterà così decisivo, per l’assegnazione della terza piazza, lo scontro diretto in programma sabato prossimo, nell’ultima giornata della Regular Season. In vetta alla graduatoria del raggruppamento, a punteggio pieno la capolista Junior Fasano, che batte nettamente il Putignano – 18 a 41 il finale, 8 a 19 il primo tempo, mentre il Conversano passa sul 30-39 in casa della Lazio. Nel quarto scontro di giornata, vince in trasferta il CUS Palermo. La squadra di Pezzer batte 26-31, il Geoter Gaeta e lo raggiunge in classifica, a 15 punti.

    Print       Email

You might also like...

Il Nuovo Latina Lady vince contro lo Sporting Latina Women

Read More →