Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

BasketCaffe.com: Westbrook ferma i Lakers, Gallinari decisivo per i Nuggets

By   /   6 Marzo 2013  /   Commenti disabilitati su BasketCaffe.com: Westbrook ferma i Lakers, Gallinari decisivo per i Nuggets

Solo tre partite nella notte ma sicuramente interessanti e cariche di aspettative, soprattutto quella tra i Thunder ed i Lakers. I giallo-viola, nel loro momento migliore della stagione, arrivavano alla Chesapeake Energy Arena non solo con i testa i playoffs, ma anche per dimostrare a tutti di potersela giocare fino in fondo contro una delle migliori squadre della Lega. L’inizio è tutto per OKC, e per giunta dopo pochi minuti Bryant si infortuna al gomito su un contatto con Sefolosha. Durant (26) e Westbrook (37 e 10 rimbalzi) portano anche a +18 i campioni in carica della Western Conference, ma con il rientro di Kobe i Lakers ritrovano fiducia e canestri. Il Black Mamba quando c’è bisogno di una”hero-game” è al suo meglio e spara 30 punti in 39 minuti.

Con Nash (20), World Peace (16) e Clark (13) Los Angeles rimonta fino al 110-105 ma èSerge Ibaka (13) a chiudere i conti con una tripla dall’angolo. Buono il contributo diDerek Fisher che punisce la sua ex squadra con 10 punti. Quando mancano una ventina di partite al termine della regular season i Lakers sono a 2.5 W dall’ottavo posto, ma per fare strada nei playoffs, nel caso, gli uomini di D’Antoni dovranno mettere a posto la difesa che stanotte ha concesso 71 punti nel primo tempo!
Vincono in una sparatoria ai 120 anche i Nuggets che espugnano la Sleep Train Arena di Sacramento grazie a Ty Lawson (24), Kenneth Faried (19 e 12 rimbalzi) e Danilo Gallinari, decisivo con 23 punti frutto di uno straordinario 5/6 dalla lunga distanza. I Kings, in partita fino alla fine, hanno avuto 23 punti e 8 assist da Thomas e 32 partendo dalla panchina da Marcus Thornton. La squadra del Colorado ora è ad una vittoria dal quarto posto, occupato dai Grizzlies.

Consolidano la settima piazza i Celtics, che battono i Sixers chiudendo in pratica la lotta per l’accesso alla post season nella Eastern Conference. Philadelphia, nona, ha ora 7.5 partite di ritardo dai Bucks. Nonostante questo Boston fatica a chiudere il match e dopo un buon primo tempo è tenuta in piedi solo da un super Avery Bradley da 22 punti, 7 rimbalzi e 5 assist. Ovviamente c’è anche lo zampino di Kevin Garnett (18) e Paul Pierce(18, 11 e 7 assist), ma contano parecchio anche i 41 punti dalla panchina, arrivati soprattutto dalle mani di Green (16), Terry (9) e Crawford (12). Per Phila ci sono sette uomini in doppia cifra guidati da Young (19), Turner (18, 9 e 7 assist) e Holiday (18 e 10 assist), ma pesano le scarse percentuali al tiro (41% dal campo).

Leggi gli altri risultati su BasketCaffe.com

Giovanni Conte – BasketCaffe.com

    Print       Email

You might also like...

The last dance e la jersey mania

Read More →