Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Reportage Roma Comics 2013

By   /   4 Marzo 2013  /   2 Comments

Roma. Anche quest’anno si è rinnovato l’appuntamento al Palalottomatica con i fumetti ed i cosplay, uno degli eventi fieristici più amati dagli appassionati del centro Italia.

Da venerdì 1 Marzo a domenica 3 l’ex palasport è stato invaso da ragazzi in costume e lettori, collezionisti alla ricerca di arretrati e rarità.

Come da consuetudine all’ingresso i visitatori hanno avuto in omaggio il fumetto Kassandra, anche se purtroppo molti genitori, con i figli piccoli, non hanno apprezzato un fumetto horror come Kassandra diffuso senza nessuna remora anche a lettori molto piccoli e impressionabili.

In questa edizione 2013 purtroppo sono mancate all’appello varie case editrici laziali, segno che la crisi c’è e si sente.

Discorso crisi anche per quanto riguarda il pubblico e le vendite, sono stato testimone di ragazzi che non si sono potuti permettere neppure una “spilletta” da 1 euro ed onestamente anche girando per il palalottomatica non si è mai percepito il “pienone” come negli anni passati, con le gradinate gremite di ragazzi pieni di buste zeppe di fumetti, molti i visitatori che giravano ma non sembravano aver “fatto spesa” di fumetti.

Per gli appassionati di disegni gli stand che avevano ospiti disegnatori erano pochi, in pratica 4. Lo stand della Scuola internazionale di Comics con gli studenti a disposizione del pubblico per gli sketch, lo stand della Bottero edizioni con il grande Pino Rinaldi (il primo italiano alla Marvel), lo stand della 001 Edizioni con Carmelo Calderone e lo stand Prankster Comics con un trio di disegnatori eccezionali: Monica Catalano, Diego Farina ed il disegnatore della serie Shadowplay Pierpaolo Pasquini.

Grande spazio è stato dato al mondo dei games con il torneo di “Ruzzle” ed i tornei con la classiche console (Playstation, X-box).

Tra gli stand più innovativi merita menzione quello di 11 Radio, realtà web-radio totalmente Creative Commons che da più di un anno propone programmi quotidiani dedicati a vari argomenti, tra cui anche i fumetti. I visitatori quindi hanno avuto l’opportunità di ascoltare le dirette e di partecipare alle interviste che lo staff della radio ha fatto durante l’arco dei 3 giorni.

Bellissime ma poco valorizzate come location le mostre dedicate alla Guardia di Finanza, che pubblica il fumetto per bambini Finzy e la mostra dedicata agli artisti italiani all’estero, con tavole di disegnatori del calibro di Sara Pichelli.

Una manifestazione che paga quest’anno la crisi mondiale ed in particolare quella nostrana che nel fumetto è ormai presente da parecchi anni.

Concludendo una fiera sempre molto amata dal pubblico e dai collezionisti che purtroppo è stata penalizzata dalla situazione economica;  speriamo che dal prossimo anno torni ai fasti passati, quando i corridoi del Palalottomatica erano così pieni di visitatori da far paura.

Ci vediamo l’anno prossimo!

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

2 Comments

  1. Renatoumberto ha detto:

    Grazie, sono contento che il mio reportage sia condiviso da chi era presente, significa che la mia percezione della manifestazione è stata corretta 🙂

  2. D Orazi Fabio ha detto:

    C’ero anche io e condivido pienamente l’analisi sintetica ma rappresentativa fatta da voi !

You might also like...

Panini pubblicherà la DC Comics in Italia

Read More →