Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Sud Africa. Sospesi i poliziotti che hanno ucciso il tassista

By   /   1 Marzo 2013  /   Commenti disabilitati su Sud Africa. Sospesi i poliziotti che hanno ucciso il tassista

I poliziotti, responsabili di aver arrestato il tassista Mozambicano, ammanettato e trascinato per le strade della città, sono stati sospesi dal servizio.

Si tratta di un triste e brutale episodio di violenza. 8 poliziotti hanno aggredito un tassista 27enne, originario del Mozambico, accusandolo di aver parcheggiato la sua auto in modo scorretto nel quartiere di Daveyton, a est di Johannesburg. I poliziotti hanno ammanettato l’uomo, legato al loro furgone e trascinato così, penzoloni, fino alla stazione di polizia, dove è stato rinchiuso ma è morto poche ore dopo, a causa delle ferite riportate.

Mentre i poliziotti inveivano sul tassista, si è formata intorno a loro una piccola folla ed alcuni hanno ripreso le scene con il telefonino e poi hanno inviato il video alla TV che lo ha mandato in onda.

Il Commissario Rea Phiyega ha ringraziato coloro che hanno reso pubblico questo episodio, definito  “inaccettabile e senza cuore”. Ha, inoltre, dichiarato che gli 8 poliziotti coinvolti sono stati sospesi ed hanno consegnato distintivo e arma, il comandante della stazione di polizia è stato rimosso e che saranno perseguiti tutti coloro che manterranno un comportamento brutale. Il Commissario Phiyega ha concluso dicendo che i Sud Africani non hanno per questo perso fiducia nella polizia.

Il Presidente Sudafricano, Jacob Zuma, ha definito l’incidente “orribile” e “inaccettabile”. “Nessun essere umano dovrebbe essere trattato in questo modo. La polizia deve operare secondo le leggi””.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

La Cina dichiara Zero nuovi casi di infezioni Coronavirus

Read More →