Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Sud Africa. Sospesi i poliziotti che hanno ucciso il tassista

By   /   1 Marzo 2013  /   Commenti disabilitati su Sud Africa. Sospesi i poliziotti che hanno ucciso il tassista

I poliziotti, responsabili di aver arrestato il tassista Mozambicano, ammanettato e trascinato per le strade della città, sono stati sospesi dal servizio.

Si tratta di un triste e brutale episodio di violenza. 8 poliziotti hanno aggredito un tassista 27enne, originario del Mozambico, accusandolo di aver parcheggiato la sua auto in modo scorretto nel quartiere di Daveyton, a est di Johannesburg. I poliziotti hanno ammanettato l’uomo, legato al loro furgone e trascinato così, penzoloni, fino alla stazione di polizia, dove è stato rinchiuso ma è morto poche ore dopo, a causa delle ferite riportate.

Mentre i poliziotti inveivano sul tassista, si è formata intorno a loro una piccola folla ed alcuni hanno ripreso le scene con il telefonino e poi hanno inviato il video alla TV che lo ha mandato in onda.

Il Commissario Rea Phiyega ha ringraziato coloro che hanno reso pubblico questo episodio, definito  “inaccettabile e senza cuore”. Ha, inoltre, dichiarato che gli 8 poliziotti coinvolti sono stati sospesi ed hanno consegnato distintivo e arma, il comandante della stazione di polizia è stato rimosso e che saranno perseguiti tutti coloro che manterranno un comportamento brutale. Il Commissario Phiyega ha concluso dicendo che i Sud Africani non hanno per questo perso fiducia nella polizia.

Il Presidente Sudafricano, Jacob Zuma, ha definito l’incidente “orribile” e “inaccettabile”. “Nessun essere umano dovrebbe essere trattato in questo modo. La polizia deve operare secondo le leggi””.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Kosovo: cambio del contingente italiano del Regional Command West

Read More →