Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Libri  >  Current Article

Il Vangelo di Nosferatu

By   /   27 Febbraio 2013  /   Commenti disabilitati su Il Vangelo di Nosferatu

Che i sudditi di Sua Maestà Elisabetta II amino l’Italia è cosa risaputa, ma James Becker con il suo ultimo romanzo fa un bellissimo omaggio a Venezia. La città diventa uno dei protagonisti del suo romanzo e l’autore riesce a sfruttare a pieno la sua bellezza decadente.

Venezia la città che tutto il mondo invidia all’Italia è uno scenario perfetto per il romanzo triller di Beker. La città sospesa tra terra e acqua. La città fragile per la sua collocazione. La città che soffre dell’acqua alta e che deve difendere con le unghie e con i denti la sua bellezza e la sua integrità diventa quasi lo specchio dei protagonisti del romanzo.

Il romanzo inizia in Boemia nel 1741 e descrive le vicissitudini dei poveri resti della Nobil Donna Eleonora Amalia von Schwarzenberg, morta per una malattia inquietante e misteriosa. Poi il romanzo prosegue a Venezia dove, l’ispettore Chris Bronson e l’ex moglie Angela Lewis sono in vacanza. I due si troveranno, durante una gita all’isola-cimitero di San Michele, di fronte a una scena inquietante. Vedranno un’antica tomba aperta da vandali dove riposano i resti di una donna molto particolare: un vampiro. O meglio di una donna, che la gente della sua epoca, riteneva essere un vampiro. Chris e Angela saranno i protagonisti di un crescendo drammatico e inquietante. Una setta formata da assassini spietati, serial killer e stupratori sono solo alcuni dei pericoli che i due protagonisti dovranno affrontare.

Nel romanzo, naturalmente, si parla di vampiri ma, rispetto alla maggior parte dei romanzi che trattano di queste creature non morte, i protagonisti sono razionali e non credono assolutamente all’esistenza di questi esseri. Inoltre, cosa ancor più interessante, i vampiri non vengono descritti come esseri sensibili ma come dei semplici predatori di esseri umani. Quindi se i vampiri tutti sospiri e ammiccamenti vi hanno stufato questo romanzo fa per voi.
Inoltre l’autore spiega, tramite i suoi protagonisti, molte delle leggende su i vampiri e descrive anche quanto le superstizioni su tali esseri siano cambiate dopo il romanzo di Bram Stoker.

La cosa che mi ha stupito davvero molto leggendo il romanzo è che l’autore sembra non aver capito fino in fondo la differenza tra Polizia e Carabinieri, ovvero, sembra quasi che consideri le due istituzioni complementari. Questo problema poteva essere risolto in fase di traduzione. Infatti se per uno scrittore non italiano è comprensibile che si possa fare confusione. Chi si è occupato della pubblicazione del romanzo in Italia poteva notare questo difetto.

La lotta di Venezia contro l’acqua che la rende unica e inestimabile ma che contemporaneamente la corrode nelle fondamenta divenendo il pericolo che deve affrontare quotidianamente può essere letta come la metafora del mondo in cui viviamo e del romanzo. Dove nulla è quello che sembra.

Il romanzo è davvero avvincente e ha un ritmo serrato che cattura il lettore dalla prima all’ultima pagina ed è adatto ad un pubblico adulto.

James Becker, Il Vangelo di Nosferatu, pagine 369, euro 9,90, Newton Compton Editori, Roma, 2012.

di Laura Ester Ruffino

    Print       Email

You might also like...

American Gods

Read More →