Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Il Pentagono mette a terra la flotta degli F-35

By   /   23 Febbraio 2013  /   Commenti disabilitati su Il Pentagono mette a terra la flotta degli F-35

L’Aeronautica, la Marina e i Marines Statunitensi hanno messo a terra, come misura precauzionale, tutta la flotta degli caccia F-35 dopo che sono state rilevate  delle crepe sulle eliche del motore.

Sono stati sospesi tutti i voli degli F-35 fino a che le indagini non saranno terminate”, così si è espresso il Pentagono nel suo comunicato. “E’ troppo presto per conoscere gli effetti  che le recenti scoperte avranno sull’intera flotta. L’Ufficio di Programma dell’F-35 sta lavorando a stretto contatto con la Pratt&Whitney e la Lockeed Martin, per assicurarsi sull’integrità del motore e ritornare a volare in piena sicurezza e il prima possibile”.

Il Pentagono ha detto che durante le ispezioni ordinarie al modulo della turbina sono state riscontrate delle fessure alle pale sul motore installato nei caccia F-35A e AF-2 che operano alla base di Edwards Air Force, in Californiana. Adesso il modulo della turbina e dell’hardware associato alla Pratt&Whitney, di Middletown, Connecticut, sarà inviato in ditta per le loro valutazioni e per risalire alle cause delle micro rotture.

Secondo il New York Times la sospensione dei voli avviene in un momento molto difficile per i militari che debbono affrontare i tagli alle spese e questo potrebbe portare ad una drastica riduzione delle commesse.

L’F-35 II è una famiglia di caccia monoposto, monomotore, della quinta generazione dei multiruolo,  in grado cioè di effettuare attacchi al suolo, voli di ricognizione e di difesa aerea avendo anche capacità stealth.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Emigrare? Meglio vicino a casa

Read More →