Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Libri  >  Current Article

Il Cavaliere d’Islanda

By   /   20 Febbraio 2013  /   Commenti disabilitati su Il Cavaliere d’Islanda

Quando si legge un lavoro di Claudia Salvatori la prima cosa che è evidente è che si tratta di una professionista della scrittura. Si tratta di un’autrice che si è cimentata con vari generi ed è sempre riuscita ad esprimersi ad altissimo livello. Naturalmente, per affrontare il romanzo storico, non bisogna essere solo ottimi scrittori ma si devono avere anche le capacità e la tecnica per affrontare la ricerca storica in modo inappuntabile.

Non tutti gli scrittori di livello son capaci di affrontare la ricerca storica e di creare personaggi che si amalgamano in modo perfetto con i gradi personaggi della storia. La Salvadori creando Kveld, il Cavaliere eretico, dimostra tutta la sua grandezza,  il personaggio che viene collocato alla fine del dodicesimo secolo è un uomo a tutto tondo.

Non è certo un uomo perfetto, ha un’anima tormentata che lo porta ad interrogarsi su se stesso, sul mondo che lo circonda su tutti i personaggi che incontrerà nel racconto. E si domanda continuamente: “Da dove viene la bellezza? Da Dio o dal Diavolo?”

La sua vita inizia in Islanda è il figlio di un Sacerdote Cattolico, malvagio sadico e sposato con una donna islandese discendente da una antica e importante famiglia. Dalla famiglia materna eredita coraggio e abilità nel combattimento e, soprattutto, dopo varie vicissitudini la mitica Ascia di Egill. Kveld lascia la sua terra e approda in Inghilterra dove Godfrey di Dol diventerà suo amico e mentore. Incontrerà Riccardo Cuor di Leone.

Diventerà Cavaliere e grande amico e confidente di Riccardo. Parteciperà alla quarta Crociata e la sua anima sarà segnata per sempre dal saccheggio di Costantinopoli. La vita di Kveld sarà ricca di incontri come quello con i Catari (un gruppo eretico). Tutto ciò lo porterà ad affrontare nuove e tortuose strade per capire il mondo, gli uomini e se stesso. Ma questo sarà solo l’inizio.

Tutti i personaggi che incontrerà nella sua vita sono lo specchio sia di tutte le miserire e perversioni dell’uomo sia delle sue virtù e di ciò che non fa perdere la speranza nel genere umano. L’autrice fornisce il protagonista del suo libro di una vera personalità, non è un uomo unidimensionale ma è ricco di sfaccettature e durante la sua vita si troverà ad affrontare decisioni difficili e spesso la sua anima tormentata lo porterà a cambiare radicalmente la sua posizione e il suo orientamento.

Spesso Kveld, seguendo la sua coscienza, si troverà a combattere e soffrire fino allo sfinimento.  Solo alla fine del romanzo Kveld scoprirà il senso della sua vita.

Adatto a lettori adulti per il modo crudo e diretto in cui viene affrontata la violenza (in ogni sua forma).

Da non perdere vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Il romanzo è disponibile anche come Ebook.

Claudia Salvatori, Il Cavaliere d’Islanda, Mondadori, Milano, 2012, euro 19,00, pagine 443.

Laura Ester Ruffino

    Print       Email

You might also like...

Più Libri Più Liberi: cancellata l’edizione 2020

Read More →