Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Gli insediamenti Israeliani nel West Bank violano i diritti umani dei Palestinesi

By   /   1 Febbraio 2013  /   Commenti disabilitati su Gli insediamenti Israeliani nel West Bank violano i diritti umani dei Palestinesi

Questa è la conclusione cui è giunta una Commissione d’inchiesta dell’ONU che ha indagato per 3 mesi.

Secondo il rapporto della Commissione d’inchiesta, “The International Fact-Finding Mission on Israeli Settlements in the Occupied Palestinian Territory” (OPT), presentato ieri, Israele viola in varie forme e modi una moltitudine di diritti umani previsti dalla Convenzioni di Ginevra.

Il Presidente delle Commissione, il giudice Christine Chanet, di nazionalità Francese, ha chiesto al governo Israeliano di fermare gli insediamenti senza precondizioni “secondo l’Articolo 49 della Quarta Convenzione di Ginevra”.

Il rapporto dice anche che gli insediamenti Israeliani costituiscono crimini di guerra e denota che le azioni Israeliane potrebbero ricadere nella giurisdizione della Corte Criminale Internazionale.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, ha commentato il rapporto dicendo che  “Tutti gli insediamenti nei territori Palestinesi occupati, compreso Gerusalemme Est, per le leggi internazionali sono illegali”.

Hanan Ashrawi, membro delle Comitato Esecutivo dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) ha dichiarato che se l’inchiesta dell’ONU prova che Israele è colpevole di “pulizia etnica”, occorre applicare delle sanzioni.

Il Ministro degli Esteri Israeliano ha rilasciato un comunicato in cui definisce l’inchiesta “controproducente e sfortunata”. In una nota, Israele inoltre ripete che l’unico modo per risolvere le questioni pendenti tra Israele e i Palestinesi è un negoziato diretto senza precondizioni.

Asma Jahangir, membro della Missione ONU per il Pakistan, ha chiesto che il governo Israeliano “assuma piena responsabilità per tutte le violazioni, metta fine alla politica d’impunità e assicuri la giustizia alle vittime”.

Unity Dow, membro della Commissione d’inchiesta per il Botswana, ha condannato la pratica degli insediamenti Israeliani dicendo che “le violazioni connesse con la politica Israeliane fatta di espropri, sfratti, demolizioni e trasferimenti mostra l’ampiezza di queste violazioni dei diritti umani. La motivazione alla base delle violenze, le intimidazioni contro i Palestinesi e le loro proprietà è di spingere la popolazione locale a lasciare la loro terra per consentire l’espandersi degli insediamenti”.

Yigal Palmor, portavoce dell’IDF (Israel Defense Forces) ha detto che “misure controproducenti, come quelle descritte nel rapporto, possono solo danneggiare gli sforzi per trovare soluzioni sostenibili al conflitto Israelo-Palestinese

di Vito Di Ventura

Il rapporto della Commissione d’inchiesta è al seguente indirizzo:

http://www.ohchr.org/Documents/HRBodies/HRCouncil/RegularSession/Session19/FFM/FFMSettlements.pdf

    Print       Email

You might also like...

Kosovo: un altro passo avanti verso la normalizzazione

Read More →