Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Libri  >  Current Article

Un libro per Alex Zanardi

By   /   28 Dicembre 2012  /   Commenti disabilitati su Un libro per Alex Zanardi

E’ stato scelto da tanti italiani come regalo di Natale il nuovo libro “Alex Zanardi: un inguaribile ottimista”, scritto da Luca Corsolini edito da Aliberti. Nel libro viene narrata la vita del del grande campione, un esempio di grande voglia di vivere, dimostrata sin dalle origini, da quando si cimentava  in pista sui kart sino all’esordio paralimpico in handbike.

Nelle prime pagine viene citata una frase della celebra canzone Heroes di David Bowie Possiamo essere eroi per sempre/ Che te ne pare?“.

A sentirlo parlare, Alex, non ha mai vantato di essere un eroe, anzi ha sempre umilmente detto: “Ho voluto la bicicletta? E allora mi sono messo a pedalare! Il bello non è il risultato ma la preparazione. Il bello non è la meta ma il viaggio. E in due anni e più di allenamenti, mi sono sempre divertito”.

Nonostante la sua “splendida vita sportiva” l’umiltà è sempre la sua immensa forza. Zanardi, campione alle Paralimpiadi di Londra 2012 con la sua handbike, ha fatto emozionare l’Italia conquistando due medaglie d’oro e una d’argento, oggi protagonista del nuovo libro di Luca Corsolini, giornalista di Sky.

La voglia di vivere, la gioia e l’umiltà emergono con forza dalle pagine del libro di Corsolino. E’ lo stesso Zanardi che racconta i suoi momenti speciali, a partire dalle prime corse sulle piste di kart, dalla Formula Uno, sino ad arrivare al giorno drammatico, quello dell’incidente nel 2001, che lo ha inchiodato alla sedia a rotelle con entrambe le gambe amputate.

Zanardi però non si arrende, anzi, ricomincia a vivere una nuova vita, diversa, ma allo stesso tempo splendida. Alex vive e sorride da disabile, lui il grande campione di Formula Uno, uomo umile ma con una forza unica, accetta la sfida serenamente ponendosi nuovi obiettivi. Lui con la sua “passata celebrità” accende una luce nuova sullo sport paralimpico, inutile negarlo.

A Londra è riuscito a vincere tre medaglie con la sua handbike e questo ha contribuito ad accrescere l’attenzione e il rispetto per gli sport paralimpici in generale, facendoli conoscere al grande pubblico e dando nuovo impulso alla loro diffusione.

Zanardi con lo sport ha aperto nuove speranze e nuove opportunità di realizzazione alle persone con disabilità. La sua generosità non ha limiti, infatti, tutti i ricavati del libro saranno completamente devoluti a quattro associazioni che si occupano di persone disabili, la Briantea84, Art 4 Sport, Disabili no limits Onlus e l’associazione Bimbingamba.

Per chi ha avuto modo di conoscere Alex Zanardi non è una novità, ma venire a conoscenza di un uomo che della sua fortuna/sfortuna ha fatto strumento di altruismo, è sicuramente nutrimento per continuare a sperare in un mondo migliore e solidale.

    Print       Email

You might also like...

American Gods

Read More →