Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Pakistan. Oggi il V° anniversario della morte di Benazir Bhutto

By   /   27 Dicembre 2012  /   Commenti disabilitati su Pakistan. Oggi il V° anniversario della morte di Benazir Bhutto

Una grande folla del Partito del Popolo Pakistano (PPP) si è riunita oggi per ricordare il V° anniversario dell’uccisione dell’ex Primo Ministro Benazir Bhutto, morta nel 2007 durante un attentato terroristico mentre svolgeva la sua campagna elettorale.

Centinaia di migliaia di persone da giorni si sono accampate nei pressi della casa della famiglia Bhutto, nella provincia Sindh. In una stretta cornice di sicurezza attivata dalla polizia, la folla, con immagini della Bhutto e del padre ex Primo Ministro Sulfiqar Ali Bhutto, si è oggi radunata davanti al cimitero della città di Larkana, dove è la tomba di famiglia.

L’evento è considerato un momento importante per la carriera politica di Bilawal Bhutto-Zardari, figlio della Signora Bhutto e dell’attuale Presidente del Pakistan Asif Ali Zardari. Il 24enne, laureato ad Oxford, è stato eletto presidente delle partito PPP proprio dopo la morte della madre e ha sempre mantenuto un profilo politico basso, anche perché non può candidarsi fino al raggiungimento del 25esimo anno d’età.

Le celebrazioni odierne potrebbero essere l’occasione per lanciarlo ufficialmente nella carriera politica, considerato che il prossimo anno ci terranno le elezioni politiche. Inoltre, la presenza di una folla così numerosa di seguaci potrebbe essere per il partito PPP una dimostrazione di forza, per provare che, nonostante il diffuso scetticismo per la politica svolta negli ultimi 5 anni, il partito gode ancora di un largo consenso popolare.

Il Presidente Asif Ali Zardari, padre del giovane Bilawal, è stato a capo del partito fino a poco tempo fa, ma, da quando anche lui è accusato di presunta corruzione, ha perso molti consensi e gli scontenti della sua politica guardano al figlio per una rinascita del partito.

La dinastia Bhutto è stata la maggiore forza politica da quando il Pakistan ha ottenuto l’indipendenza, nel 1974. La Signora Bhutto, il cui padre fondò il partito PPP, è stata due volte Primo Ministro, dal 1988 al 1990 e dal 1993 al 1996. In entrambe le occasioni, fu costretta a dimettersi per presunta corruzione.

Della sua uccisione non è mai stato trovato il colpevole. Un’inchiesta delle Nazioni Unite nel 2010 ha dimostrato che sia l’attacco terroristico e sia l’uccisione della Bhutto potevano essere prevenuti ed evitati e che la conseguente inchiesta delle autorità Pakistane fu condotta in modo frettoloso ed approssimativo.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Emigrare? Meglio vicino a casa

Read More →