Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Attualità  >  Current Article

A Seattle matrimonio cumulativo di 140 coppie dello stesso sesso

By   /   10 Dicembre 2012  /   Commenti disabilitati su A Seattle matrimonio cumulativo di 140 coppie dello stesso sesso

Centinaia di fidanzati incuranti del freddo e della pioggia si sono radunati presso il municipio di Seattle per unirsi in matrimonio. La particolarità sta nel fatto che si tratta del primo matrimonio cumulativo di coppie gay negli Stati Uniti.

Nonostante la giornata rigida, circa 300 persone, tra parenti, curiosi ed amici, sono rimaste fuori dal Municipio per festeggiare gli sposi, accogliendoli con il lancio del classico riso, oppure liberando in cielo palloncini colorati o donando fiori agli sposini.

A celebrare le nozze è stato direttamente il sindaco della città Mike McGinn, un forte sostenitore del matrimonio tra gay, che ai giornalisti presenti in sala ha detto: “E’ una cosa meravigliosa unire queste coppie che si impegnano reciprocamente e essere testimoni dell’inizio di un nuovo diritto civile”. Si tratta infatti di uno storico passo in avanti nei diritti dei gay.

La cerimonia è stata organizzata nei particolari dallo stesso sindaco, per far si che la stessa fosse in grado di accontentare tutte le 140 coppie che, insieme ai loro invitati, si sono messi in fila nel cortile del palazzo. Una coppia alla volta entravano nella sala dove era stato disposto un tavolo, addobbato con una tovaglia bianca su cui facevano bella mostra dolcetti di vari colori raggruppati, ed un pianista. Dopo un breve rito, le coppie, ricevute le congratulazioni del primo cittadino, uscivano nel cortile accompagnati dalle note musicali.

La legge che consente il matrimonio gay è entrata in vigore lo scorso giovedì e subito centinaia di coppie erano in fila per compilare il modulo di richiesta per la licenza matrimoniale. Il primo matrimonio legale tra persone dello stesso sesso si è celebrato domenica, dopo i 3 giorni di attesa richiesti per legge.

Al rintocco di mezzanotte, la prima coppia a sposarsi è stata di due insegnanti di scuole elementari Sarah e Emily Cofer, rispettivamente, di 31 e 32 anni. Sono stati seguiti per tutta la notte da altre 11 coppie che hanno giurato la loro fedeltà ad intervalli di 30 minuti.

L’organo giurisdizionale della Contea, che comprende Seattle e i sobborghi della città, ha detto di aver emesso circa 630 licenze di matrimonio nei 3 giorni dopo giovedì.

Attualmente negli Stati Uniti sono 9 gli stati in cui è possibile per le coppie dello stesso sesso accedere al matrimonio; Massachusetts, Connecticut, Vermont, New Hampshire, Iowa, Maine, Maryland e dopo il referendum del 6 novembre scorso, in coincidenza con il voto per l’elezione del Presidente degli Stati Uniti, anche Washington DC. Negli altri 31 stati dell’Unione il matrimonio tra lo stesso sesso è bandito.

Da una ricerca del Pew Research Center, condotta lo scorso ottobre, è risultato che il 49% degli americani era favorevole al matrimonio gay mentre il 40% contrario. A maggio, lo stesso Presidente Barack Obama si era espresso favorevolmente alle unioni dello stesso sesso.

Mentre gay e lesbiche si preparano alle nozze nello stato di Washington, la Corte Suprema degli Stati Uniti è incappata in una rissa proprio sulla questione del matrimonio tra gay e, alla fine, ha deciso di rivedere le leggi federali e statali che definiscono il matrimonio tra uomini e donne. La revisione potrebbe portare all’abrogazione delle Legge a Difesa del Matrimonio (DOMA), votata dal Congresso nel 1996, che riconosce solo il matrimonio tra uomo e donna ed esclude i benefici federali alle coppie dello stesso sesso.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Dipendenza da smartphone: giovani a rischio

Read More →