Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Volley A1M: Trento schianta Modena

By   /   29 Novembre 2012  /   Commenti disabilitati su Volley A1M: Trento schianta Modena

Il recupero della terza giornata metteva in programma il Derby dell’A22, la sfida tra Trento e Modena, un incontro sulla carta molto interessante, l’Itas obbligata a vincere per restare attaccata alla locomotiva “Lube”, Modena pronta a confermare la vittoria di domenica contro Cuneo, dopo 3 sconfitte consecutive. Alla fine l’ha spuntata la squadra di Stoytchev senza tanti patemi d’animo.

Il match inizia con un CasaModena spregiudicato, Sala forza dai 9 metri, Celitans produce bene sotto rete, i trentini non stanno a guardare, Stokr e Juantorena rialzano la china, ma i ragazzi di Lorenzetti non si abbattono, e continuano a tenere alte le percentuali, Raphael tiene in piedi i suoi che oltre a restare incollati ai canarini, riescono a portarsi in vantaggio sul 24-22, sul set point Kaziyski e compagni si perdono e permettono all’impeccabile Celitans di conquistare un ottimo primo set.

Il secondo parziale è palesemente firmato dalle “Aquile” che reagiscono rabbiosamente annientando gli emiliani, con una furia sportiva incredibile, con Juantorena e Birarelli indiavolati il set finisce 25-9 con un CasaModena non pervenuto.

Il terzo set è la copia del precedente, Trento scappa e Modena rincorre, subito a +4 la squadra di Diego Mosna decide di amministrare il risultato, mandando sul parquet Sintini, Lanza  e Burghstaller, al posto di Juantorena, Raphael e Djuric, ma la musica non cambia, il set si chiude sul 25-14.

Il quarto parziale è già scritto, come i precedenti Trento impone i ritmi e Modena fatica, con il suo uomo migliore (Celitans) in seria difficoltà i canarini devono solo provare a spezzare il gioco dei Campioni del Mondo, ma non ci riescono il finale è di 25-18.

Per Trento è secondo posto alle spalle di Macerata, per Modena è notte fonda, troppe amnesie, troppa difficoltà nel cambio palla e poca lucidità sotto rete.

A fine incontro Kaziyski ha commentato: “Modena ha giocato benissimo il primo parziale, mettendoci in grossa difficoltà e facendoci capire che per vincere avremmo dovuto giocare meglio di quanto avevamo sin lì fatto. Dal secondo parziale ci siamo ritrovati e soprattutto abbiamo cambiato atteggiamento meritandoci questi tre punti che ci riportano a stretto contatto con Macerata“.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

10 Giornata di Liga: L’Atletico Madrid mette la freccia

Read More →