Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Current Article

L’Andreoli a Forlì contro la Cmc Ravenna

By   /   17 Novembre 2012  /   Commenti disabilitati su L’Andreoli a Forlì contro la Cmc Ravenna

Archiviata la Coppa, l’Andreoli torna a giocare in campionato domani alle 18 a Forlì contro la Cmc Ravenna nella settima giornata del massimo campionato di pallavolo. I ravennati costretti a cambiare campo per l’indisponibilità del Pala De Andrè, si spostano a 30km, nella vicina Forlì, nel campo del  PalaFiera, che ravviva alcuni graditi ricordi all’Andreoli come la Coppa Italia di A2 vinta nel 2008-09 contro Gioia del Colle.

Dopo la sconfitta in Finlandia e le due, quella con il Macerata e con il Trento, ora i pontini dovranno concentrarsi su Ravenna per interrompere la serie negativa. Stessa situazione per la CMC, che ha iniziato la stagione con cinque sconfitte consecutive racimolando un solo set: in casa con Piacenza, a Cuneo, col Verona quindi il cambio di guida tecnica, fuori Antonio Babini, dentro Mauro, ko con Macerata, a Vibo per arrivare domenica scorsa alla prima vittoria sul campo di Modena.

In quell’occasione il tecnico romagnolo ha schierato Zhukouski al palleggio e Moro opposto, Creus e Mengozzi centrali, Sirri e Zanuto schiacciatori, Tabarelli libero. Con questa vittoria Ravenna ha mosso la classifica rimanendo all’ultimo posto ma con solo quattro lunghezze dalla zona “Coppa Italia”. Infatti l’ultima giornata è stata caratterizzata da la vittoria delle tre “big” Macerata, Trento, Cuneo e quella delle tre ultime in classifica: San Giustino, Castellana e Ravenna con la conseguente compressione della classifica.

Ad oggi l’Andreoli si trova al quinto posto con soli due punti di svantaggio dalla seconda e quattro di vantaggio dalla zona “Coppa Italia”. Difficile pronosticare il sestetto che sceglierà Silvano Prandi per l’occasione, a Sastamala ha iniziato con Sottile in regia e Troy opposto, Patriarca e Gitto al centro, Rauwerdink e Noda schiacciatori e Rossini libero, per poi terminare con le diagonali Sottile-Jarosz, Verhees-Gitto, Fragkos-Rauwerdink. Solo due i precedenti tra le due formazioni della scorsa stagione e a favore di Ravenna che dopo aver vinto in casa 3-1 ha espugnato il PalaBianchini 2-3. Solo un ex in campo il brasiliano Bruno Zanuto che Flavio Gulinelli fece esordire con la maglia biancoblu nel 2006-08 nel nostro campionato.

Silvano Prandi, in una dichiarazione rilasciata alla stampa ha chiaramente fatto capire che non c’è partita più o meno facile, ogni allenamento è mirato ad ottenere il massimo risultato. Il tecnico punta sugli aspetti tecnici e tattici, qualsiasi sia l’avversario di turno, l’allenamento è finalizzato a vincere e per questo serve la massima concentrazione.

Cosciente dell’importanza dell’incontro di domani anche Salvatore Rossini, che ha dichiarato: “E’ una squadra che dopo il cambio di allenatore ha cambiato registro, lo testimonia la vittoria contro Modena. Ora cercheranno di ripetersi davanti al loro pubblico. Noi dobbiamo interrompere la serie negativa di i tre partite. Non ci dobbiamo allarmare dei tre stop, contro Macerata e Trento ci stanno, in Finlandia meno, ma anche lì tutto è ancora aperto vincendo mercoledì il golden set. Mi fa piacere rincontrare Zhukouski con cui ho condiviso una stupenda annata a Monza”.

Anche l tecnico del Cmc Ravenna Mauro Fresa, è consapevole dell’importanza della partita e della preparazione della squadra pontina: “Domani a Forlì ospitiamo un’ottima squadra come Latina, che dopo un eccellente avvio ha perso le ultime due gare, ma con avversari come Macerata e Trento, quindi nulla da dire. Tra l’altro l’Andreoli ha buoni giocatori anche in panchina e quindi può cambiare la partita da un momento all’altro. Detto questo, veniamo da una bella vittoria e quindi siamo pronti e determinati a giocare un’altra partita di spessore”.

Intanto la società pontina vanta la convocazione di Gitto al primo collegiale per il progetto Rio 2016, che lunedì 26 e martedì 27 novembre avrà luogo presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti a Roma. Questo è il primo collegiale del progetto “Rio 2016” ideato dal ct Mauro Berruto come aveva annunciato in occasione della presentazione del Campionato di Pallavolo Serie A maschile a settembre, a tre mesi di distanza dalla medaglia di bronzo conquistata ai Giochi Olimpici di Londra, lo sguardo volge già alle prossime Olimpiadi che si disputeranno a Rio de Janeiro nel 2016.

Saranno 28 gli atleti che lavoreranno agli ordini di Berruto e del suo staff nella due giorni capitolina: Gitto (Andreoli Latina); Rossi, Antonov, Galliani e Marchisio  (Bre Banca Lannutti Cuneo); Sperandio (Caffè Aiello Corigliano); Pinelli (Casa Modena); Ricci e Randazzo (Cucine Lube Banca Marche Macerata); Borgogno (Donati CMC Porto Ravenna); Piano (Gherardi SVI Città di Castello); Anzani e Mazzone (Globo Banca Popolare del Frusinate Sora); Valsecchi e Nelli (Itas Diatec Trentino); Bolla, Fedrizzi e Pesaresi (Marmi Lanza Verona); Caci (Meridiana Fly Olbia); Mariano (Pallavolo Lugano); Saitta (Pallavolo Molfetta); Izzo, Candellaro e Pasquale (Sidigas Atripalda); Alletti (Sir Safety Perugia); Pedron e Balaso (Tonazzo Padova); Beretta (Vero Volley Monza).

    Print       Email

You might also like...

Settebello: derubato della possibile finale

Read More →