Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Fat Bottomed Girls

By   /   8 Novembre 2012  /   Commenti disabilitati su Fat Bottomed Girls

Di ritorno da Lucca comics e games, carico di fumetti, non posso che dedicare la prima recensione post Lucca ad un volume acquistato in fiera, ovvero: Fat Bottomed Girls!

Fat Bottomed Gilrs oltre ad essere una celebre canzone dei Queen è il titolo di questa Graphic Novel “musicale”;  le protagoniste della storia sono tre arzille vecchiette che decidono di “ringiovanire” e tornare  on the road al seguito delle Rock star che seguivano come grupies da ragazze.

L’esperienza oltre ad essere inevitabilmente spassosa per i mille inconvenienti che le tre troveranno sulla loro strada servirà anche come percorso di crescita per le tre scatenate amiche.

Ma come reagiranno le pigre e svogliate rock star al ritorno delle tre scatenate nonnine? Ovviamente male! Alcuni non riconosceranno per nulla il trio di grupie, altri le apostroferanno poco gentilmente “vecchie mummie” scatenando le ire delle imprevedibili vecchiette.

Le protagoniste della storia sono tre: Molly è la nonna del gruppo, da poco rimasta vedova vive con la figlie e la nipote. Per uscire dalla depressione causata dalla perdita del marito decide di andare al Pub della sua amica Cynthia, vera rocker del gruppo, rimasta legata alla musica e  per questo motivo gestisce un Music pub a Londra. L’incontro con Molly la porta a riprendere, insieme all’amica, la vita da grupie che avevano abbandonato tanti anni prima.

L’ultima in ordine cronologico ad unirsi alle due amiche è June, questa è una suora. Anche lei non riuscirà a resistere al richiamo del Rock e lascerà il suo convento per formare il trio di scatenate vecchiette.

Le Fat Bottomed Girls gireranno il mondo e incontreranno tantissimi artisti degli anni ’70 da Bob Dylan a David Bowie passando per gli Who, i Beatles ed i Rolling Stones. Alcuni momenti sono pura fantasia, come il cannone spara biancheria utilizzato contro il povero Duca Bianco, ma altri come il fantasma della casa di Mike Jagger o l’affaire diplomatico dei Beatles a Manila sono basati su fatti veri.

Dal punto di vista della storia e dei disegni dobbiamo fare i complimenti a Veci, o meglio Veronica Carratello, autrice di questo fumetto, che è la mente ed il braccio creativo di questo progetto. Infatti il volumetto è un’autoproduzione e, la bravissima Veronica, ha realizzato da sola il tutto, perfino la grafica interna.

I disegni sono chiaramente di stampo umoristico e si caratterizzano per lo stile a metà tra il Manga e la scuola comica Disney. Un mix perfetto! Inoltre i musicisti ospiti sono realizzati in maniera molto accurata e simpatica provocando affettuosi ricordi nei lettori amanti del Rock.

La storia è originale e divertente, questo è molto importante in un mercato come quello del fumetto che sembra spesso a corto di idee. Inoltre per chi ama la musica questo volume è veramente imperdibile, pieno di citazioni e di canzoni dalla prima all’ultima pagina, un “Must Have” per tutti i fumettari rockers!

Dal punto di vista editoriale faccio i complimenti a Veronica! Quando ho sfogliato la prima volta il suo volume non credevo che fosse un’autoproduzione. Una cura ed una scelta dei materiali che alcune presunte case editrici si sognano! Segno questo che quando le cose si fanno con impegno e con passione si riesce ad avere un prodotto eccellente anche senza grandi colossi editoriali alla spalle. Un fumetto veramente meritevole di esser comprato!

Dove comprarlo vi starete chiedendo voi? Basta mandare la vostra richiesta alla mail: vecinella@yahoo.it

Se invece volete vedere immagini, leggere news su Fat Bottomed Girls dovete andare sul blog della Veci ovvero: vecicomix.blogspot.it

Rock’nRoll per tutti! Anche per le nonne!

Fat Bottomed Girls. 118 pag. a colori, brossurato. Euro 10,00

di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Gherd La ragazza della nebbia

Read More →