Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Volley A1M: Davanti la Lube, poi la bagarre

By   /   5 Novembre 2012  /   Commenti disabilitati su Volley A1M: Davanti la Lube, poi la bagarre

La quinta giornata del campionato maschile di serie A1 ha portato con sè grandi conferme e tante emozioni. La conferma principale è relativa all’ennesima prova di forza della capolista Macerata, che finora non ha sbagliato un colpo, 5 su 5, un ruolino impressionante che rende ancor più interessante un campionato aperto e avvincente. Latina uscita a testa bassa dal FonteScodella, viene superata in graduatoria dal Vibo Valentia. Continua la rincorsa di Trento che regola in tre set Cuneo, nella peggior apparizione della stagione. Piacenza porta a casa il derby emiliano, mentre Perugia vince quello umbro. Ottima la prova di Verona, vittoriosa in casa contro Castellana.

I Campioni d’Italia partono con l’handicap nella sfida contro Latina, Savani out per una distorsione alla caviglia e Starovic al suo posto, nonostante ciò i primi due set sono tutti marchiati a tinte biancorosse, con Stankovic insuperabile sotto rete e Starovic che da panchinaro si trova a chiudere il match come top scorer. Il terzo set vede il colpo d’orgoglio dei pontini con Troy sugli scudi. L’ultimo set parte in equilibrio, ma alla fine Parodi e compagni la spuntano.

Non lo pensavano neanche i bookmakers, che quotavano 2,25 la vittoria al 5° set, non se l’aspettava nessuno, eppure la sfida tra Trento e Cuneo è finita dopo soli 3 set, una sfida a senso unico che ha dato due risposte importanti. La prima: Trento c’è e non vuole lasciare nulla per strada; la seconda: Cuneo ha dei seri problemi di concentrazione, troppi errori in impostazione e troppe amnesie difensive. Note positive nel 3-0 la prestazione di Solokov, sorridono entrambe le squadre visto che lo schiacciatore/opposto bulgaro gioca a Cuneo in prestito da Trento.

Nella settimana più dura della pallavolo piacentina, Molinaroli ha ritirato il supporto economico per la prossima stagione e la Federazione cubana non svincola Simon, il Copra batte polemiche, squalifiche e il Casa Modena nel derby della Via Emilia. Il primo set è giocato sul filo del rasoio, la tensione si taglia col coltello, Papi e Tencati si rifiutano di battere per protesta e solidarietà verso il compagno cubano che non ha ancora avuto il transfer ed in questo clima quasi surreale, Modena porta a casa a mani basse il set. Dal secondo set in poi sono i “lupi” a dominare con Zlatanov e Fei impeccabili sotto rete. Per i “canarini” ottima la prova di Celitans.

Nel derby umbro è Perugia ad avere la meglio, vittoriosa al tie break si gode un incredibile sesto posto, notte fonda per San Giustino ancora a quota zero nella colonna delle vittorie.

Poco, anzi pochissimo da raccontare sul match tra Vibo e Ravenna, solo una squadra in campo, i calabresi, che in 3 set chiudono la pratica in quello che è poco più che un allenamento.

Verona approfitta dell’avvio deludente di Castellana ed in quattro set chiude il match, i pugliesi non hanno ancora trovato la quadratura del cerchio, con evidenti limiti a muro ed in fase di impostazione.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

Carl Fogarty e Ducati, un binomio fatto di vittorie

Read More →