Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Ciclismo  >  Current Article

Purito Rodriguez parole dure contro i dopati

By   /   2 Novembre 2012  /   Commenti disabilitati su Purito Rodriguez parole dure contro i dopati

Quando il gatto non c’è, i topi ballano. Il leader incontrastato, economico e morale, del ciclismo degli ultimi 20 anni è stato condannato, ed ora che Armstrong non ha più il potere di qualche tempo fa, è iniziato il valzer dei “puliti”.

Sta accadendo nella politica italiana, in cui tutti cercano le famose “liste bianche” senza condannati, ed anche il ciclismo non è da meno. L’ultimo in ordine di tempo a tuonare contro il doping ed i dopati è stato Joaquim Rodriguez, il vincitore del tanto discusso ranking Uci.

“Bisogna buttare fuori per sempre chi ha a che fare col doping, che si tratti di medici o corridori”. Dichiarazione dura, che non ammette replica quelladi Purito. Ora però bisogna capire il perchè un corridore che fa certe dichiarazioni, poi possa tranquillamente correre, aiutare e sostenere le stesse persone che a parole vorrebbe buttare fuori dal ciclismo. Giusto per non creare equivoci e fare i nomi, non è molto dignitoso tuonare contro il doping e correre con Alejandro Valverde, mai reo confesso ma squalificato dopo una lunghissima querelle tra Italia e Spagna per il suo palese coinvolgimento ne l’Operacion Puerto.

“Questo sport ha un passato, ed è anche per questo che oggi ci sono tante norme in materia di antidoping. E noi corridori siamo i veri sconfitti, perchè abbiamo perso sponsor, soldi, credibilità e l’affetto della gente. Adesso dobbiamo guardare avanti”. Guardare avanti significa iniziare ad essere veramente coerenti, medici, direttori sportivi, corridori ed anche stampa,perchè spesso viene da chiedersi: dov’erano tutti questi paladini del ciclismo pulito anche solo qualche mese fa?

di Antonio Massariolo

    Print       Email

You might also like...

Settebello: derubato della possibile finale

Read More →