Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

L’Emiro del Qatar in visita alla striscia di Gaza

By   /   24 Ottobre 2012  /   Commenti disabilitati su L’Emiro del Qatar in visita alla striscia di Gaza

L’Emiro del Qatar, Sheikh Hamad bin Khalifa al Thani, ha visitato ieri la Striscia di Gaza entrando dal confine Egiziano di Rafaq. L’Emiro ha esortato i vari gruppi Islamici e il gruppo rivale  Palestinese Fatah, che occupa il West Bank, alla riconciliazione.

E’ il primo capo di Stato che visita la striscia di Gaza da quando nel 2007 Hamas ha preso il controllo della parte costiera.

L’Emiro ha inaugurato un programma di investimenti pari a 254 milioni di dollari da parte degli Stati Sunniti del Golfo. Il programma prevede la costruzione di case, ospedali strade e una nuova città. Il Qatar è diventato il principale benefattore di Hamas da quando questi si sono allontanati dalla Siria e hanno raffreddato i rapporti con l’Iran. Tra l’altro, Hamas ha ritirato la sua sede in Siria e l’ha posta in Egitto e in Qatar.

Il Presidente Egiziano, Mohammed Morsi, ha dichiarato che la visita dell’Emiro fa parte del piano Egiziano di rompere l’assedio in cui vive il popolo di Gaza.

Ma a quanto pare la visita non è stata da tutti accolta con favore. Il Presidente dell’Autorità Palestinese, Mohmoud Abbas, già la scorsa settimana, all’annuncio della visita, in una telefonata all’Emiro ha tenuto a precisare che a livello internazionale è lui il leader dei Palestinesi universalmente riconosciuto, e non Hamas. Anche un aiutante di Abbas, Nimrs Hamad, sembra che abbia addirittura espresso la speranza che le nazioni Arabe si trattengano dal visitare la striscia perché questo dà a Gaza uno status semi indipendente e ciò è molto pericoloso per la causa Palestinese.

Naturalmente anche Israele non ha visto di buon occhio questa visita in quanto favorisce Hamas, internazionalmente riconosciuto come gruppo “terrorista” e, quindi, questo va contro il progetto di pace.

Come noto i due gruppi, Hamas e l’Autorità Palestinese, sono rivali. Hamas ha vinto le elezioni parlamentari nel 2006 e dopo gli scontri, nel 2007, con l’Autorità palestinese del Presidente Abbas, ha preso il posto di questi nel governo della striscia di Gaza. In risposta Israele ha rafforzato i blocchi sui territori costieri con l’effetto di bloccare l’economia di Gaza.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

Abbattere i simboli delle ingiustizie razziali

Read More →