Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Vignette satiriche su Maometto, Francia chiude ambasciate in 20 paesi

By   /   19 Settembre 2012  /   Commenti disabilitati su Vignette satiriche su Maometto, Francia chiude ambasciate in 20 paesi

Il settimanale satirico francese Charlie Hebdo ha pubblicato oggi una serie di vignette sul profeta Maometto e per precauzione la Francia ha deciso che venerdì chiuderà scuole e ambasciate in una ventina di paesi islamici. La copertina della rivista mostra un ebreo ortodosso che spinge su una sedia a rotelle una figura col turbante e numerose caricature del profeta compaiono nelle pagine interne.

Le autorità francesi hanno già inviato forze dell’ordine a proteggere la sede del periodico, a Parigi, già oggetto di un attentato meno di un anno fa.

Il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius ha criticato la scelta di Charlie Hebdo, definendola una provocazione. “Abbiamo dato delle istruzioni generali”, ha detto a Reuters Fabius a margine di una conferenza stampa a Parigi. “Occorre che gli ambasciatori tengano conto della realtà locale. Speriamo che non ci siano incidenti, ma intanto prendiamo le nostre precauzioni”.

Anche l’Osservatore romano ha criticato la pubblicazione sul un settimanale satirico. Il giornale della Santa Sede, dà la notizia dell’iniziativa un servizio dal titolo: “Benzina sul fuoco”.

La Lega Araba, attraverso il segretario generale Nabil el Araby, ha intimato: “Prima il film che ha provocato reazioni violente, ora le vignette su Maometto. Queste cose devono finire”. El Araby ha poi definito le caricature del profeta su Charlie Hebdo “provocatorie e odiose” e, in una nota, ha fatto appello “alla calma” e a manifestare con mezzi pacifici il rifiuto di questi atti “abietti che rivelano una ignoranza torale della religione islamica”.

Intanto, il Primo ministro francese Jean-Marc Ayrault ha annunciato che non sarà permessa alcuna manifestazione di protesta contro il ‘film anti-Islam’: “Non c’é ragione di lasciar entrare nel nostro Paese conflitti che nulla hanno a che vedere con la Francia”, ha commentato Ayrault alla radio nazionale Rtl.

di Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

Il popolo curdo tradito e abbandonato

Read More →