Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Motori  >  Current Article

MotoGp: riscatto di Stoner a Laguna Seca, Rossi cade

By   /   30 luglio 2012  /   Commenti disabilitati

Casey Stoner vince il Gp degli Stati Uniti battendo Jorge Lorenzo autore di un’ottima gara. Terzo Dani Pedrosa con 7 secondi di ritardo mentre alle sue spalle arriva Andrea Dovizioso che precede Crutchlow. Sesto posto per Nicky Hayden su Ducati, seguono Bradl e Bautista su Honda. Valentino Rossi invece cade alla curva del Cavatappi quando mancavano solamente due giri al termine.

Il decimo round della stagione 2012 per la MotoGp ha visto ritornare Casey Stoner sul gradino più alto del podio. Stoner voleva vincere, soprattutto dopo la caduta della Germania e dopo l’ottavo posto del Mugello. La pista di Laguna Seca ha riaperto la strada al pilota australiano che insieme a Lorenzo e a Pedrosa chiude la cerchia dei protagonisti di questa stagione. Determinante per Stoner è stata la scelta delle gomme morbide, una strategia decisa all’ultimo momento ma che lo ha premiato.

Abbiamo dovuto lottare per trovare il miglior set-up e nel warm-up abbiamo fatto un passo avanti. Però abbiamo deciso di cambiare strategia, optando per una morbida. All’inizio volevo passare, ma ho dovuto aspettare perché la gomma non era a posto. Poi l’ho fatta raffreddare e quando sono passato in testa sapevo che avevo il passo per vincere”, ha detto l’australiano.

La classifica piloti è guidata da Jorge Lorenzo con 205 punti davanti a Pedrosa con 182. Stoner si trova al terzo posto con 173 punti. “Recuperare su Lorenzo non sarà facile anche perché non è detto che tutte le domenica ci riesca di fare una gara come questa. Comunque il nuovo telaio non è quello che ci permetterà di migliorare”, ha poi aggiunto parlando della situazione di campionato.

Jorge Lorenzo ha dominato l’intera gara fino a quando Stoner non lo ha raggiunto e sorpassato. “Ci ho provato ad andare via, Stoner mi ha seguito e quando ho fatto un errore, rischiando di cadere al Cavatappi, si è fatto sotto e si è motivato ancora di più. Poi è stato tutto più difficile perché la gomma dura non era la migliore opzione. Comunque Casey ha guidato molto bene e non sono riuscito a batterlo”, ha ammesso il leader della classifica. Sul possibile approdo di Rossi alla Yamaha: “Valentino si merita una moto competitiva e magari questa può essere una Yamaha. In futuro potremmo anche rifare insieme un team molto competitivo”.

Valentino Rossi cade a due giri al termine quando era ottavo. Niente punti per il ‘Dottore’ che nella classifica piloti scende all’ottava posizione, dietro a Hayden. La questione Rossi diventa sempre più difficile perchè è chiaro che così non può andare e Valentino lo sa perfettamente.

A due giri dalla fine al Cavatappi appena ho toccato i freni mi si è chiuso inspiegabilmente il davanti. Dai dati sembra che la gomma dura si sia raffredata, una cosa inspiegabile” ha detto Rossi. “E’ stata una caduta simile a quella di Silverstone ed è un vero peccato perché ha chiuso un weekend veramente negativo. Come è la proposta della Ducati? L’offerta economica è pluriennale ma ritoccata al ribasso però per me i soldi per fortuna non sono così importanti e non incideranno sulla mia decisione. Al mio futuro, vi sto pensando: in Ducati ora stanno cambiando tante cose c’è l’Audi e c’è tanta motivazione di tornare ai vertici e risolvere i problemi. Continuare a restare qui però significa fare una scommessa a lungo termine.”.

di Elisa Cassinelli

    Print       Email

You might also like...

atleticafispes

A Rieti le gare valide per i Campionati Italiani di Società FISPES

Read More →