Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Calcio  >  Current Article

Inzaghi lascia, allenerà gli Allievi

By   /   24 Luglio 2012  /   Commenti disabilitati su Inzaghi lascia, allenerà gli Allievi

Pippo Inzaghi ha detto basta. A 39 anni l’attaccante piacentino ha deciso di attaccare gli scarpini al chiodo e di accettare la proposta del Milan: dalla prossima stagione sarà alla guida degli Allievi Nazionali rossoneri.

Trecentosedici gol in carriera, vestendo le maglie di Piacenza, Leffe, Verona, Parma, Atalanta, Juventus, Milan e della nazionale azzurra. Inzaghi ha rappresentato l’opportunismo fatto attaccante. Non dotato di una grande tecnica individuale, né di un fisico particolarmente prestante, Inzaghi ha vissuto per oltre un decennio nelle aree di rigore dei campi europei. Scaltro e opportunista, come un moderno Gerd Müller, Inzaghi ha lasciato il segno in tutte le competizioni a cui ha preso parte. La sua perla rimane la doppietta nella finale di Champions League contro il Liverpool, nella rivincita della maledetta notte di Istanbul.

Campione del mondo nel 2006, nonostante i pochissimi minuti giocati, riuscì a scrivere il proprio nome nel tabellino dei marcatori anche in quella fortunata manifestazione.

Con 70 reti è il secondo miglior marcatore nelle Coppe Europee, alle spalle di Raul. L’ex madrileno però ha segnato esclusivamente in Champions League, mentre le reti di Inzaghi si dividono tra tutte le competizioni, Intertoto compreso.

Ha vissuto gli ultimi due anni ai margini, spesso ignorato da mister Allegri. Ha sofferto in silenzio, continuando a lavorare come un professionista, fino a quando, il 15 maggio scorso, si è preso la sua personalissima rivincita. La rete segnata contro il Novara rimarrà negli almanacchi come l’ultima della carriera di Filippo Inzaghi.

di Luca Paradiso

    Print       Email

You might also like...

L’Italia di Mancini

Read More →