Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

TAV – Fossa Olimpica. A Fioravanti e la Rossi il Gran Premio

By   /   3 Luglio 2012  /   Commenti disabilitati su TAV – Fossa Olimpica. A Fioravanti e la Rossi il Gran Premio

Sono stati 123 i tiratori e le tiratrici che hanno animato il 3° Gran Premio di Fossa Olimpica, ospitato dalle pedane toscane del Tav Olimpic Bellavista di Laterina (AR).

La classica riservata ai tiratori di categoria Eccellenza è stata dominata da Giulio Fioravanti di La Storta (RM). Il giovane tiratore romano, in forza al Gruppo Sportivo Forestale, si è reso protagonista di una finale di altissimo livello, conclusa con un perfetto en-plein, che gli ha permesso di recuperare, posizione dopo posizione, fino ad arrivare sul gradino più alto del podio con lo score totale di 146/150. In seconda piazza l’emiliano Daniele Resca (Carabinieri) di Pieve di Cento (BO) con 145. Invece, per assegnare il terzo posto è stato necessario uno spareggio tra Simone Lorenzo Prosepri (Fiamme Oro) di Artena (RM) ed Erminio Frasca (Fiamme Oro) di Priverno (LT), appaiati a quota 144. I due hanno dato prova di grande carattere arrivando a sparare più di metà serie regolamentare prima di commettere errori. Ad inciampare nel 18° piattello è stato Frasca che ha regalato la medaglia di bronzo a Prosperi con lo score finale di +18 a +17.

Nel comparto femminile, invece, nessuno spareggio è stato necessario per assegnare le medaglie. Quella del metallo più prezioso se l’è messa al collo l’olimpica Jessica Rossi, unica presente del terzetto che rappresenterà l’Italia ai Giochi di Londra. La poliziotta di Crevalcore (BO) si è presentata in finale con 74/75, sfiorando l’en-plein. Nella serie decisiva qualche incertezza di troppo ha rischiato di rovinare la sua festa, ma con il totale di 93/100 l’azzurra è riuscita a salire sul gradino più alto. Alle sue spalle l’argento è andato a Federica Caporuscio di Roma con 93, mentre il bronzo è stato appannaggio di Giulia Iannotti con il totale di 91.

    Print       Email

You might also like...

GP Suzuka – Giappone: l’analisi della gara

Read More →