Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Current Article

Double Trap. Nel 3° Gran Premio si impone Di Spigno

By   /   26 Giugno 2012  /   Commenti disabilitati su Double Trap. Nel 3° Gran Premio si impone Di Spigno

Al 3° Gran Premio di Double Trap si è respirata aria di Coppa del Mondo invece che di gara nazionale. Sulle pedane umbre del Tav Umbriaverde-Todi di Massa Martana, infatti, oltre ai campioni nostrani impegnati nella competizione del Gran Premio, si sono dati appuntamento anche campioni internazionali del calibro del vincitore olimpico di Pechino 2008, lo statunitense Walton Eller, dell’olimpionico di Sydney 2000 Richard Faulds, dell’inglese Peter Robert Russell Wilson vincitore della 1ª Prova di Coppa del Mondo 2012 a Tucson (USA), dei russi Vasily Mosin, tre volte Campione Europeo, e Vitaly Fokeev, Campione del Mondo 2006, che hanno gareggiato nell’Italian Cup.

Per quanto riguarda il 3° Gran Premio, a salire sul gradino più alto del podio di Eccellenza è stato Daniele Di Spigno (Fiamme Oro) di Terracina (LT). Il pluricampione del Mondo, entrato in finale con il parziale di 142/150, secondo miglior punteggio alle spalle di Antonio Barillà (Marina Militare) di Villa San Giuseppe (RC), in testa con 145, nei 50 piattelli decisivi ha sfoderato la classe dei grandi e con un perfetto 50/50 ha superato tutti, chiudendo primo con lo score di 192/200. Alle sue spalle Barillà che si è messo al collo l’argento con 190, mentre al terzo posto si è piazzato Francesco D’Aniello (Fiamme Oro) di Nettuno (RM) con 189.

Nella classifica del Settore Giovanile l’oro è stato conquistato da Andrea Vescovi di Città di Castello (PG) con il totale di 179/200, sei piattelli in più rispetto la secondo Simone Vedovelli di Ghedi (BS), argento con 173 +2, e di Andrea Galesso di Dolo (VE), bronzo con 173 +1.

Per quanto riguarda l’Italian Cup, riservata ai soli tiratori stranieri, l’oro è andato all’inglese Peter Robert Russell Wilson, protagonista di una gara di alto livello. Il britannico ha chiuso la finale con lo score di 196/200 regolando il russo Vasily Mosin, argento con 194, ed l’americano Eller, terzo con 193.

    Print       Email

You might also like...

GP Suzuka – Giappone: l’analisi della gara

Read More →