Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Current Article

Grand Prix. L’Italia chiude vincendo

By   /   25 Giugno 2012  /   Commenti disabilitati su Grand Prix. L’Italia chiude vincendo

TAIPEI. L’Italia fa tris nell’ultimo week end e saluta il World Grand Prix imponendosi nell’ultimo quadrangolare. Il sestetto guidato da Marco Bracci, trascinato da un’ottima Serena Ortolani ha superato al tie-break la Polonia dopo essersi trovato in svantaggio per 2-0. Grande prova di grinta e di orgoglio di un gruppo giovane, che tra alti e bassi ha fatto vedere molte cose davvero interessanti.

Nell’occasione l’Italia si è schierata con Rondon in regia, Bosetti in diagonale, Ortolani e Barcellini di banda, Anzanello e Folie al centro. Sirressi libero. Nella seconda parte della gara Pisani ha sostituito Folie, nel finale del quarto e nel tie-break in regia c’era Signorile.

L’Italia ha iniziato male e nonostante una generosa rimonta ha perso primo e secondo set. Nel terzo le cose sono cambiate, le azzurre hanno cominciato a “macinare” gioco, hanno accumulato punti di vantaggio ma poi l’hanno dilapidati ed hanno vinto di misura. Andamento simile nel quarto. Nel quinto Polonia avanti di tre, quando è salita in cattedra definitivamente Ortolani che ha favorito la rimonta e lanciato lo sprint finale vincente.

ITALIA-POLONIA 3-2 (23-25, 20-25, 26-24, 25-23, 15-13)
ITALIA: Anzanello 10, Barcellini 15, Rondon 3, Bosetti C. 17, Ortolani 29, Folie. Libero: Sirressi. De Gennaro, Gennari 2, Pisani 4, Signorile. Non entrata: Lombardo. All. Bracci.
POLONIA: Kosek 7, Okuniewska 15, Bednarek 26, Kaczor 11, Zebrowska 12, Wolosz 1. Libero: Strasz. Skorupa 1, Kasprzak 11, Skowronska 6, Tokarska. Non entrata Maj.
ARBITRI: Bieljc (Srb) e Ramamurtj (Ina).
NOTE – Durata set: 26’, 25’, 28’, 27’, 14’.
Italia: bs 8, a 10, mv 22, e 12. Polonia: bs 7, a 3, mv 22, e 18.

Le azzurre, che hanno affrontato la manifestazione con una formazione priva di quasi tutte le titolari cambiando continuamente organico, conclude il World Grand Prix al nono posto alla pari con il Giappone, con quattro vittorie e cinque sconfitte (due al tie-break contro il Brasile).

Pool I (Osaka): 22/6 Corea del Sud-Turchia 1-3, Giappone-Germania 1-3; 23/6 Germania-Corea del Sud 3-0, Giappone-Turchia 1-3; 24/6 Germania-Turchia 3-1, Giappone-Corea del Sud 3-0.
Pool J (Bangkok): 22/6 Serbia-Stati Uniti 0-3, Thailandia-Argentina 3-0; 23/6 Stati Uniti-Argentina 3-0, Serbia-Thailandia 1-3; 24/6 Argentina-Serbia 0-3, Stati Uniti-Thailandia 3-0. Pool K (Luohe): 22/6 Cina-Portorico 3-1, Cuba-Brasile 2-3; 23/6 Cina-Cuba 3-2, Portorico-Brasile 0-3; 24/6 Cuba-Portorico 3-0, Cina-Brasile 0-3. Pool L (Taipei): 22/6 Italia-Rep. Dominicana 3-1, Taipei-Polonia 1-3; 23/6 Taipei-Italia 0-3, Polonia-Rep. Dominicana; 24/6 Taipei-Rep. Dominicana 1-3, Italia-Polonia 2-3.
Classifica: Stati Uniti 27, Cina 23, Turchia 21, Thailandia 20, Brasile e Cuba 19, Germania 18, Polonia 16, Italia e Giappone 13, , Serbia 11, Rep. Dominicana 7, Portorico 5, Corea del Sud 4. Cina Taipei e Argentina 0.

    Print       Email

You might also like...

GP Suzuka – Giappone: l’analisi della gara

Read More →