Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Arte  >  Current Article

L’arte contemporanea in soccorso alla crisi americana

By   /   19 Giugno 2012  /   Commenti disabilitati su L’arte contemporanea in soccorso alla crisi americana

Dopo i tragici eventi dell’11 settembre l’America è caduta in una seria crisi di identità che ha minato la sicurezza dei cittadini e la certezza dei loro ideali. Poi si è aggiunta la crisi finanziaria tuttora non risolta.

Gli undici artisti contemporanei americani presenti alla mostra “American Dreamers. Realtà e immaginazione nell’arte contemporanea americana” contribuiscono con il loro estro e la loro fantasia a costruire possibili alternative alle difficoltà del presente e alla crisi della società statunitense.

In sostanza l’interrogativo a cui risponde la rassegna è proprio quello se esista ancora o meno il sogno americano. Location dell’evento, fruibile fino al 15 luglio, è il Centro di Cultura Contemporanea Strozzina di Palazzo Strozzi a Firenze.

Il curatore Bartholomew F. Bland dell’Hudson River Museum di New York ha raccolto nella circostanza opere variegate (sculture, miniature, pitture, fotografie) dei seguenti artisti: Adam Cvijanovic (1960), Will Cotton (1965), Nick Cave (1959), Thomas Doyle (1976), Richard Deon (1956), Adrien Broom (1980), Laura Ball (1972), Kirsten Hassenfeld (1971), Christy Rupp (1949), Mandy Greer (1973) e Patrick Jacobs (1971).

Tema comune delle opere è il sogno americano che vuole resistere di fronte allo sgretolarsi dell’impero capitalista. L’evento si svolge in contemporanea con la mostra “Americani a Firenze” di Palazzo Strozzi con la quale vuole instaurare una sorta di ideale dialogo artistico. L’America e la sua arte contemporanea sono quindi di straordinaria e particolare attualità in questo periodo nel capoluogo toscano.

di Aurora Portesio

American Dreamers. Realtà e immaginazione nell’arte contemporanea americana
a cura di Bartholomew F. Bland
dal 9 marzo al 15 luglio 2012
Centro di Cultura Contemporanea Strozzina di Palazzo Strozzi a Firenze
orari: martedì-domenica 10.00-20.00; giovedì gratuito 18.00-23.00

    Print       Email

You might also like...

Covid-19: quali le differenze dall’influenza?

Read More →