Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

DC comics: the New 52

By   /   13 Giugno 2012  /   Commenti disabilitati su DC comics: the New 52

Negli U.S.A. la casa editrice Dc comics ha scelto di far ripartire, dal primo numero, tutte le 52 serie del loro parco testate. Lo stesso rilancio è stato attuato anche in Italia. Attualmente, in Italia, i diritti della Dc comics appartengono alla casa editrice Rw\ Lion che, dopo aver “concluso” il corso normale delle testate esistenti, si è prodigata nel rilancio di questi nuovi numeri 1.

Nel momento in cui scrivo sono usciti i numeri due dei New 52 e quindi è possibile dare un primo giudizio sulle serie, sugli autori coinvolti e la cura editoriale degli albi. I comunicati diffusi dalla casa editrice, per quanto riguarda l’entità dei dati di vendita, sono stati ottimi; tutti i primi numeri esauriti il giorno successivo alla distribuzione e le famigerate Variant ed Ultra variant, sembrano essere il miglior investimento da fare, in questo periodo di crisi, con prezzi di vendita intorno ai 300 euro per un numero di Batman uscito da pochi giorni.

Tutti gli albi sono di 72 pagine e contengono 3 serie, i prezzi sono di 3,95 per gli albi distribuiti sia in edicola che fumetteria e di 4,95 per gli albi esclusivamente da fumetteria.

Batman: Uno dei mensili più attesi, Batman è uno dei personaggi più amati del fumetto super eroistico e questo nuova serie si presenta come una delle migliori tra tutti i rilanci.

All’interno dell’albo troviamo: Batman, Detective Comics e Nigthwing. La serie principale del cavaliere oscuro è quella con l’impatto grafico e la trama migliore. Scott Snyder e Greg Capullo sono degli autori abituati alle grandi serie (American Vampire, Spawn) e dimostrano di essere a loro agio con la gestione di uno dei miti fumettistici mondiali. Detective comics è la serie più legata a Batman, e le atmosfere horror utilizzate da Tony S. Daniel sono perfette per il personaggio. Nightwing sembra essere la serie più slegata dal contesto e si nota il gap qualitativo rispetto agli altri due serial. Dal punto di vista editoriale ci troviamo di fronte ad un prodotto discreto, la cui qualità è minata da qualche refuso e dalla qualità di stampa che non mette in risalto il lettering particolare, soprattutto nelle didascalie.

Superman: Altra icona Dc che riparte dal primo numero con un parco autori di primissimo livello. Action comics e Superman partono piano, ma ci si aspetta un crescendo narrativo impressionante, dato che scrittori come Grant Morrison ci hanno  abituati a trame incredibili e spesso sconvolgenti. I disegni sono opera di artisti del calibro di George Pèrez e Rags Morales. Nel sommario Supergirl è la serie “debole” che in precedenza veniva pubblicata in volumi.

Flash: L’albo rivelazione dei New 52! Tre serie interessanti ed intriganti, un sommario che poteva sembrare un azzardo per la sua disomogeneità ma che si sta rivelando vincente. Flash continua la sua corsa dopo gli eventi di Flashpoint. Storia ottima e disegni fantastici del duo Manapul e Buccellato. Aquaman viene scritto da Johns e disegnato da Reis, non vi basta? Allora vi aggiungo che un Aquaman così non si era mai visto: fresco, divertente, avvincente e finalmente non il solito Re di Atlantide che passa il tempo in mare. In chiusura di albo abbiamo Capitan Atom, personaggio dalla storia editoriale travagliata che, in questa nuova incarnazione, sembra aver trovato in J.T. Krul e  Freddie Williams II gli autori perfetti.

Lanterna Verde: Questa serie è totalmente dedicata a Lanterna Verde. In questo albo troverete infatti: Green Lantern, Green Lantern Corps e New Guardians. Le tre serie sono legate tra di loro in maniera forte in quanto le vicende dei protagonisti si intersecano. Dal punto di vista  della qualità delle storie e dei disegni il livello è alto, gli autori all’opera su queste serie confermando quanto di buono era stato fatto nelle precedenti serie di G.L. E G.L. Corps.

Justice League: Il mensile con la serie più importante di tutto il rilancio: Justice League. Per mettere insieme i più grandi eroi di una casa editrice ci vogliono gli autori migliori, ed attualmente in DC i migliori sono Geoff Johns e Jim Lee. Questo “dream team” ci presenta una formazione composta da: Superman, Batman, Flash, Wonder Woman, Lanterna Verde, Aquaman e Cyborg. Le altre due serie presenti nel mensile sono Justice League International e Hawkman. Se la J.L. International nel sommario sembra coerente con la serie principale al contrario Hawkman sembra fuori luogo, dato che questo personaggio è da sempre un membro cardine della Justice Society America e nel corso delle sue avventure non interagisce con nessun  personaggio della Justice League.

Wonder Woman: Il sommario di questo mensile è stato fatto con il bussolotto per le estrazioni del lotto. Le tre serie sono completamente slegate tra di loro e certamente questo scoraggerà parecchio i lettori che amano seguire solo un personaggio.

La serie di Wonder Woman si presenta magnifica, Brian Azzarello e Cliff Chiang ci mostrano una Diana bellissima e appassionante da leggere, una delle serie migliori del Reboot!

Freccia Verde e Firestorm onestamente non sembrano destinati ad un grande futuro, dispiace in particolare per l’arciere di smeraldo che potenzialmente potrebbe essere una grande serie come dimostratoci dal duo di autori Kevin Smith e Phil Hester qualche anno fa.

Giovani Titani: L’albo con meno “appeal” di tutto il lotto, al punto che se tutte le variant sono introvabili l’unica che si trova ovunque è questa!

Il sommario di questo mensile è composto da: Giovani Titani, Superboy e Legion Lost. Se i Titani e Superboy sono tra di loro legati Legion Lost non c’entra nulla. Il mensile rischia per primo la chiusura per la qualità delle storie altalenanti ed il sommario poco interessante.

Questi 7 mensili non contengono tutte le serie dei New 52, molte di queste serie come Batman e Robin vengono proposte in volumi monografici.

Il giudizio su questo rilancio è complessivamente buono, c’è molto da fare dal punto di vista editoriale e nella supervisione per evitare i fastidiosi errori di lettering e refusi.

Avrei voluto parlarvi anche dei simpatici cofanetti per collezionare i primi numeri delle serie ma ormai sono andati esauriti. Se li possedete teneteveli stretti: potrebbero diventare pezzi da collezione e rendervi ricchi!

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Toomics e Prankster Comics insieme

Read More →