Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Basket  >  Current Article

Playoff NBA. Celtics e Thunder pareggiano i conti

By   /   4 Giugno 2012  /   Commenti disabilitati su Playoff NBA. Celtics e Thunder pareggiano i conti

Perfetto equilibrio in entrambe le finali di Conference nella NBA. Questa notte, infatti, i Boston Celtics si sono imposti, tra le mura amiche, per 93-91, dopo un tempo supplementare andando a conquistare così il punto del 2-2 nella serie con i Miami Heat.

Miami ha avuto ben due opportunità per vincere la partita, allo scadere del tempo regolamentare e del supplementare, ma prima Haslem e poi Wade non sono riusciti a segnare il canestro che avrebbe virtualmente chiuso ogni discorso di qualificazioni alle Finals. I Celtics hanno sfruttato al meglio una partenza lanciata con Ray Allen, Paul Pierce e Rajon Rondo tra i grandi protagonisti. Nel primo tempo Boston è arrivata a toccare anche un vantaggio di 18 punti ma nella ripresa, anche a causa della stanchezza accumulata, è stata costretta a subire il ritorno degli Heat trascinati da un Lebron James da 29 punti e 6 rimbalzi totali.

Una volta entrati nei primi minuti dell’overtime, però, sia James sia Pierce sono stati costretti ad abbandonare il campo per raggiunto numero di falli. A prendere vantaggio da questa situazione sono stati i Celtics che, grazie anche alle ottime prestazioni difensive di Daniels e Pietrus, hanno chiuso definitivamente ogni discorso.

Dwayne Wade è incappato in un’altra brutta serata al tiro dopo quella di gara 3, chiudendo con 20 punti con 7/22 dal campo e, soprattutto, con l’errore decisivo nel supplementare. Il miglior realizzatore di Boston è stato Paul Pierce con i suoi 23 punti mentre Rondo e Garnett ha messo insieme le ennesime doppie-doppie di questi playoff: 15 punti e 15 assist per il playmaker, 17 e 14 rimbalzi per il pivot.

Anche nella Western Conference, dopo le prime due sconfitte iniziali, gli Oklahoma City Thunder hanno saputo sfruttare al meglio il fattore campo portandosi sul 2-2 con gli Spurs. La chiave di queste due vittorie casalinghe sono state soprattutto il grande impatto della front line con Ibaka e Perkins che hanno messo in grande difficoltà Duncan e compagni sui due lati del campo. Il talento di Kevin Durant ha fatto il resto e questa notte i Thunder si presenteranno a San Antonio con tutta l’inerzia dalla loro parte.

di Andrea Centenari
follow me on Twitter
    Print       Email

You might also like...

La nazionale italiana di Basket con la sindrome di Down è Campione del Mondo

Read More →