Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Israele rende le salme di 91 Palestinesi

By   /   31 maggio 2012  /   Commenti disabilitati

L’Israel Defence Force (IDF) ha consegnato questa mattina all’Autorità Palestinese (PA) 91 corpi delle vittime di attacchi condotti contro Israele, che i Palestinesi considerano “martiri”, mentre per Israele sono “terroristi”.

La consegna fa parte di un accordo per far cessare lo sciopero della fame che circa 1.500 detenuti Palestinesi nelle carceri israeliane stanno portando avanti da oltre 2 mesi. I carcerati chiedono condizioni migliori.

La consegna viene vista come gesto di buona volontà del Primo Ministro Israeliano, Binyamin Netanyahu, nei confronti del Presidente dell’Autorità Palestinese, Mahmoud Abbas.

La consegna è avvenuta alle prime luci dell’alba e ora i resti sono a Ramallah dove l’Autorità Palestinese ha in programma funerali di stato e manifestazioni nazionali. Tra le salme ci sono quelle di militanti che hanno condotto operazioni nel lontano 1975.

Il governo Israeliano, tramite il portavoce Mark Regev, spera che il gesto umanitario possa contribuire al processo di pace. “Israele è pronta a riprendere i colloqui di pace senza qualsiasi precondizioni”. I colloqui si bloccarono nel dicembre del 2010 quando Israele si rifiutò di fermare gli insediamenti nei territori occupati del West Bank.

L’associazione Almagor delle vittime Israeliane ha protestato conto il Presidente Netanyahu e contro il Presidente della Corte Suprema, Asher Bruins, per questa decisione. L’Alta Corte si era rifiutata di rendere pubblici i nomi dei 91 corpi, motivando il gesto come cessioni di morti e non scambio di prigionieri che non abbiano scontato la loro pena.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

ISIL 3

Lo Stato Islamico e dintorni

Read More →