Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Musica  >  Current Article

Heretic’s Dream. La durezza del metal, la leggerezza del pop nell’esordio “The Unexpected Move”

By   /   31 maggio 2012  /   Commenti disabilitati

Nel variegato underground di band inglesi, c’è una nuova luce pronta ad illuminare la scena rock europea. Si tratta degli Heretic’s Dream, band emergente italo-inglese, in uscita con il primo album: “The Unexpected Move”.

Ma, prima di addentrarci nell’ascolto del loro esordio discografico, andiamo a tracciare un profilo più dettagliato di questa band fondata da Andrej Surace (chitarra) e dalla sua compagna Francesca Di Ventura (voce e autrice dei testi).
I due nel 2010 si trasferiscono a vivere in Inghilterra, Londra per la precisione. Alla luce del loro background, metal e prog lui, pop e goth lei, iniziano a scrivere pezzi difficilmente inquadrabili in uno specifico genere musicale, avvalendosi, anche della collaborazione di Rick Sivier (basso) nell’arrangiamento dei brani, aggiungendo una ancor più ampia prospettiva al suono della band.
Dopo quasi un anno di live in UK, con Mr. T alla batteria ed Emma Morris come corista, Francesca e Andrej decidono di recuperare le loro radici italiane arruolando Maurilio Di Stefano alla batteria che porta un ulteriore tocco di genialità ai brani.
Successivamente Emiliano Baccini diventa il bassista della band, arricchendo il suono degli Heretic’s Dream con il suo grande talento e la sua abilità unica di fornire ai brani atmosfere sofisticate e perfetti fraseggi.
La band, ad oggi, si esibisce principalmente in UK, avvalendosi anche della partecipazione sul palco di Cara Williamson (suo il viso sulla copertina dell’album), e occasionalmente in Italia.

Il nuovo album, “The Unexpected Move”, registrato a Febbraio nei pressi di Londra sotto l’etichetta Videoradio Edizioni Musicali & Discografiche, è già disponibile nei maggiori store online (Amazon, Itunes etc..) e sarà acquistabile nei negozi di dischi italiani a partire dalla fine di Luglio.

“The Unexpected Move” sorprende per la completezza e la maturità stilistica considerato che si tratta di un album di esordio. La splendida voce di Francesca ben si amalgama con la chitarra di Andrej, senza dimenticare le ottime ritmiche di Emiliano al basso e, soprattutto, di Maurilio alla batteria.
Il sound si avvicina molto a quello dei Lacuna Coil o degli Evanescence, con la durezza del metal da una parte e la leggerezza del pop dall’altra.
Tutte le dieci tracce si assestano su ottimi livelli di orecchiabilità senza mai smarrire quella matrice hard rock e metal tipica della band.
Meritano una citazione particolare la opening track “Forgivness”, “A kiss from the sun” e “Golde Cage” senza dimenticare “Hollow”, pezzo con la quale si chiude l’album che conta una intro di un paio di minuti con strumenti a fiato.
In definitiva questo “The Unexpected Move” ha proprio tutto quello che serve per sfondare, puntando su una commistione tra pop, metal con influenze goth prog, difficili da trovare nel panorama musicale attuale.

“The Unexpected Move” tracklist:
1- Forgiveness
2- She said
3- A kiss from the sun
4- Golden Cage
5- Shades of grey
6- Thru the unlocked door
7- Honey I’m home
8- I need your love
9- Question of coincidences
10- Hollow

Nei prossimi giorni gli Heretic’s Dream saranno di scena per un paio di date a Roma:
- il 5 giugno al Locanda Blues (Via Cassia, 1284)
- il 7 giugno al Sinister Noise (Via dei Magazzini Generali 4b)

Link utili della band:
http://www.myspace.com/heretics-dream
http://www.hereticsdream.org/
http://www.facebook.com/pages/Heretics-Dream/229362950413489
http://itunes.apple.com/it/artist/heretics-dream/id529929297

di Andrea Centenari
follow me on Twitter

    Print       Email

You might also like...

mondomusica

MondoMusica: nel segno di Stradivari alle nuove tecnologie

Read More →