Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Volley A1M: Castellana vince il derby e vola in A1

By   /   24 maggio 2012  /   1 Comment

La serie A1 2012/2013 inizia a prendere forma, dopo le retrocessioni di Padova e Ravenna, si sono guadagnate la promozione in A1 due compagini che hanno giocato per l’intera stagione un’ottima pallavolo: Perugia, che ha dominato dal primo all’ultimo pallone l’intero campionato, e Castellana Grotte, l’ex Materdomini, che dopo il fallimento del 2009, l’acquisizione del titolo sportivo del Taranto, l’approdo in A1 nel 2010 e la retrocessione in A2, tornerà da ottobre a calcare i parquet del grande volley dello stivale.

Giunta seconda in campionato a 5 lunghezze dal team perugino, Castellana ha disputato degli ottimi play off, entrando in scena durante i quarti di finale, ha eliminato prima Loreto con un ottimo 3-1 (in virtù della prima gara vinta d’ufficio, come da regolamento e delle due vittorie in gara 2 e gara 4). Eliminati i marchigiani, i ragazzi allenati da Vincenzo Di Pinto hanno disputato le semifinali contro i lombardi del Segrate volley, un ostacolo di livello, superato solo grazie alla prima gara vinta d’ufficio per il miglior piazzamento, infatti nel confronto è stato necessario arrivare a gara 5 per nominare una finalista; il fattore campo ha fatto da padrone, in una delle serie più combattute della pallavolo moderna, finite tutte al tie-break tranne gara 3 vinta 3-0 dai baresi.

In finale Falaschi e compagni hanno ritrovato un avversario ostico come Molfetta, disputando un derby tutte “made in Bari”, una sorta di festa per uno sport che nella provincia pugliese è messo in ombra dal calcio e soprattutto dal basket. I molfettesi sono arrivati in finale battendo prima il Carige Genova, poi il Gherardi Città di Castello; il cammino per  i ragazzi di Pino Lorizio è stato certamente più agevole e meno faticoso, ma in finale i castellanesi hanno avuto la meglio, schiacciando senza pietà i “cugini” biancorossi, con un 3-0 netto nella serie, gara 1 vinta d’ufficio, gara 2 e gara 3 vinte tre set a uno sul campo. MVP della finale lo spagnolo Israel Rodriguez, una vecchia conoscenza delle serie A1, visto che ha militato nelle fila del Copra Piacenza e nel Prisma Taranto.

di Marco De Palo

    Print       Email
  • Biancagretel

    Giusto per dovere di cronaca devo segnalare un errore:  la Materdomini non è fallita, ha soltanto ceduto i diritti di A2 ad una nuova società (con molti elementi della vecchia al suo interno) e sempre dal 2009 si occupa con successo di un settore giovanile tra i più promettenti in Italia. 

You might also like...

Rimini Paddle Surf

A Rimini il Campionato Italiano di paddle surf

Read More →