Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Fumetti  >  Current Article

Fumetto e prevenzione

By   /   13 Maggio 2012  /   Commenti disabilitati su Fumetto e prevenzione

Il fumetto, lo ripeto da sempre, è un medium eccezionale, riesce a raggiungere ampie fasce di popolazione e può unire contenuti importanti con una impostazione allegra.
Questo devono aver pensato alla Fondazione Melanoma Onlus, presieduta dal Dott. Paolo Ascierto, quando d’accordo con la Scuola Italiana di Comix, diretta da Mario Punzo, hanno dato il via ad un progetto fumettistico con lo scopo di educare i più giovani alla prevenzione delle malattie della pelle ed in particolare i temutissimi Melanomi.

Tale collaborazione ha portato alla nascita di un fumetto intitolato “Le avventure di Neo”, un comics dallo stile Noir\poliziesco ambientato all’interno del corpo umano.
L’investigatore T deve scoprire cos’è successo alla bella Melanì mentre la vera protagonista della storia, la giovane Federica, combatte in ospedale contro un nemico temibile, un tumore della pelle.
Il grande pregio di questo fumetto è di unire una storia di fantasia dai toni Noir ad una vicenda drammaticamente attuale come quella dei tumori. Sarebbe stato semplice per gli autori realizzare un’opera sulla falsa riga di “esploriamo il corpo umano”, ma le scelte originali, sia grafiche che della storia, dimostrano un impegno ed una passione da parte dei ragazzi della Scuola Italiana di Comixs fuori dal normale.

Ma chi sono gli autori di questo comics?

Marco Ferrandino è l’autore della sceneggiatura, realizza fumetti per quotidiani locali ed inoltre non è nuovo ad iniziative legate al sociale, sua la realizzazione di una campagna, sempre a fumetti, a favore delle donazioni di sangue.
La parte grafica del progetto è stata curata da alcuni  studenti della Scuola Italiana di Comix e da altri giovani autori che vi presento:
Mariagiada Del Vecchio e Salvatore de Simone si sono occupati dei disegni e dei colori del primo capitolo della storia. Il secondo capitolo delle avventure di Neo sono opera di Marika Errico (matite), Andrea Danzatore (inchiostri) e Marco Matrone (colori). L’ultimo capitolo è stato disegnato e colorato interamente dal talentuoso Carmelo Zagarìa

Dal punto di vista della sceneggiatura ci troviamo ad affrontare un tema difficile da trasporre in fumetto, anche considerando che, essendo un fumetto per la prevenzione, è rivolto principalmente ai giovani. Sarebbe stato “facile” scrivere una storia tragica e senza lieto fine per intimorire il lettore; si è intrapresa la strada del fumetto d’avventura per mostrare il corpo umano come una piccola Sin City, di Milleriana memoria, fatta di intrighi e brutti ceffi. Questa è la grande forza narrativa della storia di Ferrandino; riuscire nella difficile impresa di raccontare una malattia senza essere tragici ne tanto meno noiosi.

La parte grafica è strepitosa, questi ragazzi, tutti giovanissimi, diventeranno tutti grandi autori, secondo il mio modesto parere, quindi teneteli d’occhio!
Concludendo una delle iniziative a fumetti migliori che mi sia capitato di visionare negli ultimi tempi ed un esempio di come il fumetto possa essere un ottimo veicolo per qualsiasi messaggio. Prendete esempio dalla Fondazione Melanoma Onlus del Dott. Ascierto e dalla Scuola Italiana di Comix, perché di iniziative simili ne dovrebbero nascere molte di più.

Adesso che l’estate è alle porte il consiglio è di prendere il sole con le dovute protezioni e magari di leggersi un buon fumetto per passare il tempo. Ma mi raccomando sempre con una buona crema solare ed un buon fumetto!

http://www.fondazionemelanoma.org/allegati/le%20avventure%20di%20Neo.pdf

Di Ruffino Renato Umberto

    Print       Email

You might also like...

Quattro chiacchere tra la nebbia: intervista a Rocchi e Carità

Read More →