Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Canottaggio: Sartori e Battisti in finale in Coppa del Mondo a Belgrado

By   /   5 Maggio 2012  /   Commenti disabilitati su Canottaggio: Sartori e Battisti in finale in Coppa del Mondo a Belgrado

Dopo le semifinali di oggi pomeriggio, l’Italia qualifica tre barche olimpiche alle finali della prima prova di Coppa del Mondo di Belgrado. Sono il doppio di Alessio Sartori e Romano Battisti, il doppio pesi leggeri di Lorenzo Bertini ed Elia Luini, il quattro di coppia di Simone Venier, Francesco Fossi, Matteo Stefanini e Rossano Galtarossa.

Bene Bertini ed Luini che centrano la seconda posizione a 1”29 dalla Danimarca, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Pechino. Con il minimo sforzo, senza sprecare energie preziose in vista della finale, la coppia azzurra precede la Norvegia eliminando Francia, Cuba e Portogallo.
Buono il passo di gara, domani alle 11:55 si rinnova la sfida con i campioni mondiali ed olimpici Hunter e Purchase (Gran Bretagna).

Buona gara per i finanzieri Sartori e Battisti che in modo autorevole gareggiano alla pari con Germania e Gran Bretagna classificandosi al terzo posto con un ritardo pari rispettivamente a 1”60 e 99 centesimi. Solo l’Argentina prova a dar filo da torcere ma un bell’allungo, poco dopo metà gara, garantisce l’accesso alla finale, in programma domani alle 11:19. In vista delle qualificazioni olimpiche di Lucerna, è questo il migliore dei tre doppi italiani a Belgrado: dopo l’eliminazione di Perino e Paonessa, oggi quarti in finale C, si registra anche l’uscita di scena di Pierpaolo Frattini e Simone Raineri, soltanto quinti nella loro gara oggi.

Avanti anche il quattro di coppia con Venier, Fossi, Stefanini e Galtarossa bravi a scrollarsi di dosso la Slovenia ed a gestire attentamente la situazione negli ultimi 500 metri in una semifinale vinta dalla Germania con 2”30 sulla Francia e 3”82 sugli azzurri. Domani l’atto conclusivo della competizione, alla presenza anche di Croazia, Estonia e Russia, è previsto alle 12:31.

Per soli 65 centesimi, i vicecampioni mondiali del quattro senza pesi leggeri (Daniele Danesin, Andrea Caianiello, Marcello Miani, Martino Goretti) vedono sfumare l’accesso alla finale. Negli ultimi 500 metri del loro recupero, subiscono il decisivo ritorno dell’Olanda che li relega così al terzo posto, a 89 centesimi dalla Germania vincitrice della gara.

Fuori anche il quattro senza Senior di Vincenzo Capelli, Andrea Tranquilli, Luca Agamennoni e Andrea Palmisano. Gli azzurri, sempre sesti, trovano la forza per superare la Romania ma Grecia, Bielorussia e Repubblica Ceca restano lontane.

Tra poco iniziano le finali delle specialità non olimpiche. Alle 16:50, Pietro Ruta sarà in gara nella finale del singolo pesi leggeri. Dalle 17:50, l’assegnazione dei pass per le Paralimpiadi. Nel singolo AS, in acqua 1, ci prova Fabrizio Caselli alle 18:02 e poi, alle 18:26, sarà il momento del quattro con (Andrea Marcaccini, Pierre Calderoni, Florinda Trombetta, Mahila Di Battista, tim. Alessandro Franzetti).

    Print       Email

You might also like...

GP Suzuka – Giappone: l’analisi della gara

Read More →