Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Volley A1M: Trento, Belluno e Macerata Ok, Padova rischia grosso

By   /   13 Marzo 2012  /   Commenti disabilitati su Volley A1M: Trento, Belluno e Macerata Ok, Padova rischia grosso

La ventitreesima giornata si è conclusa ed ha portato con se novità e verdetti. La vittoria di Trento a Cuneo ha permesso ai trentini di vincere matematicamente il girone all’italiana, Macerata battendo Padova ha rafforzato il secondo posto ed ha messo nei guai Padova, a -6 dalle due dirette concorrenti per la salvezza Roma e San Giustino, entrambe vittoriose. Infine nel big match tra le due compagini più in forma del momento, ossia Belluno e Piacenza, ha vinto il collettivo veneto, portando cosi a 8 le vittorie consecutive e “stoppando” gli emiliani che devono fermarsi a 7.

A Cuneo solo il tie break è riuscito a sbrogliare la matassa di una partita giocata a strappi sul filo dell’equilibrio per quasi due ore. La battaglia è stata vinta dagli ospiti, che grazie ad un immenso Solokov conquistano match e matematico primo posto. Il primo set è iniziato con un parziale equilibrio sui primi palloni, con le due squadre “timide”, attente a non sferrare l’attacco che potesse creare un break, poi ci pensa da una parte Leandro Vissotto a mettere per terra un buon numero di palloni, dall’altra il servizio trentino che non riesce a calibrare la potenza dai 9 metri, morale set nelle mani di Cuneo (25-22) e ben 7 errori in battuta per i “campioni di tutto”! Nei due set successivi l’equilibrio regna sovrano in un match che sembra giocato a specchio, mai un break degno di nota, mai più di due errori consecutivi in attacco, ma nei momenti decisivi Kazyski e compagni riescono ad essere più incisivi ribaltando la situazione set, vincendo i sue set 23-25 e 28-30. Nel quarto set Camillo Placì gioca la carta Rossi a muro, la giocata è vincente, perchè alza il muro che lavora bene per tutto il set e permette ai piemontesi di riportare in parità il conto set vincendo 25-22. Il tie break resta in equilibrio, ma dopo il cambio campo Solokov inizia a picchiar duro creando un break di 3-0 sugli avversari 12-9 che metterà la vittoria sui binari trentini.

A Macerata la Lube continua a vincere e mette le mani sul secondo posto, per Padova discorso inverso, l’ennesima sconfitta ed ora la situazione diventa critica, – 6 da Roma e San Giustino, ma dalla sua il Fidia ha due scontri diretti ancora da affrontare alla penultima e all’ultima giornata. Contro la Lube i veneti hanno fatto vedere sprazzi di buon gioco, sfruttando qualche passaggio a vuoto degli avversari, non impeccabili. Per i marchigiani ottima la prestazione di Podrascanin perfetto in tutti i fondamentali.

A Belluno, Piacenza abdica e consegna lo scettro alla Sisley, il 3-1 finale è tuttavia un risultato giusto, che lancia ancor più in chiave piazzamento play-off Fei e compagni. Modena vince al tie break contro Latina in un incontro appassionante, ben giocato da Latina (già salva) e dai canarini che conquistano una vittoria che da morale in chiave play-off. Tra gli emiliani ottima l’intesa tra Esko e Anderson. Verona ha perso in casa con Vibo, mentre San Giustino tra le mura amiche ha battuto Monza al tie break. A Roma i padroni di casa hanno raggiunto il miglior risultato con il minimo sforzo, battendo 3-0 i già retrocessi colleghi ravennati.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

Il Nuovo Latina Lady vince contro lo Sporting Latina Women

Read More →