Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Altri sport  >  Current Article

Volley Champions League: Trento ribalta tutto e stacca il pass per Lodz

By   /   2 Marzo 2012  /   Commenti disabilitati su Volley Champions League: Trento ribalta tutto e stacca il pass per Lodz

Una Planetwin perfetta schianta una Lube sottotono, questo il sunto del quarto di finale di Champions League giocato ieri sera a Trento. In un palazzetto gremito, in una bolgia gialloblù sono i padroni di casa ad avere la meglio, prima vincendo nettamente 3-0 l’incontro, riportando così i conti in parità, poi dominando anche il golden set. Per i marchigiani una semi-bocciatura, proprio quando pensavano di aver limato le differenze tecniche con gli avversari, le differenze tecniche si sono viste anche ieri sera, ma più che dei demeriti di Savani e compagni, sarebbe opportuno parlare dei meriti del sestetto si Stoytchev.

Trento arrivava all’incontro con un pesante 3-2 sul groppone, frutto della sconfitta esterna rimediata una settimana fa, ma Djuric e compagni non si sono lasciati intimidire, giocando come solo Trento sa fare, con quel gioco fatto di percentuali altissime al servizio e ritmi altissimi in attacco, Juantorena riesce ad essere incisivo su ogni pallone, Kaziyski fresco di rinnovo per tre anni, mette in campo tutta la grinta a disposizione, disputando la sua miglior partita della stagione.

Il primo set parte con un sussulto, Savani a servizio piazza un ace, Parodi lavora bene sotto rete, portando i suoi ad un +3, ma Emanuele Birarelli è un muratore, non passa nulla dalle sue mani, oltre ai muri del centrale, si alzano le percentuali in attacco dei trentini, mentre iniziano a faticare i marchigiani tanto da portare il punteggio sul 17-10, nel finale di set i ragazzi di Giuliani provano a recuperare il gap, ma finirà 25-18.
Il secondo set vede salire in cattedra prima per Trento un Colaci ispiratissimo in difesa, che porta i suoi sul 10-5, poi per Macerata Dragan Travica, che con una serie di servizi porta i suoi sul -1. Stokr riporta i suoi in avanti +3, e Macerata perde il bandolo della matassa, Juantorena martella e porta il conteggio set sul 2-0. (25-22).
Il terzo ed ultimo parziale è il più appassionante, reso tale dalla collaborazione di Trento. Il set inizia con Macerata in affanno ed il PlanetWin spavaldo in attacco, fino al 7-3, poi qualcosa nelle mani di Stokr si “inceppa” e Giuliani riprova a “calare l’asso” Kovar al posto di Parodi, nell’immediato i risultati sono evidenti, tanto da riportare il punteggio in parità grazie ad un muro di Podrascanin, ma Trento non vuole lasciar per strada neanche un set, e reagisce prontamente con Birarelli che a muro pareggia i conti a quota 18, poi è il solito Juantorena che fa il “giustiziere” alla battuta chiudendo con il punteggio di 25-21.
Si gioca tutto al golden set, set supplementare giocato ai 15 per decretare il passaggio del turno, Trento parte forte con un buon lavoro di Kaziyski e si porta sul 4-1, Omrcen e Podrascanin riportano l’asticella in posizione diritta sul 4-4, ma Osmany Juantorena ha una potenza nelle braccia che crea imbarazzo agli avversari, Lampariello al posto di Savani prova a migliorare la fase di ricezione, ma anche le battute flot di Birarelli trovano il parquet ed il set va ancora ai trentini, che chiudono con un 15-9, che permetterà loro di andare in Polonia il 17 ed il 18 marzo, per disputare la Final Four.

di Marco De Palo

    Print       Email

You might also like...

The last dance e la jersey mania

Read More →