Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Attualità  >  Current Article

Continua la campagna di Legambiente contro l’acquisto dei caccia F-35

By   /   24 February 2012  /   Comments Off

Continua la campagna promossa da Rete italiana per disarmo, Tavola della Pace e Sbilanciamoci per chiedere al Governo di rinunciare all’acquisto di 131 caccia bombardieri F-35. Nonostante il ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, abbia dichiarato che il programma di acquisizione dei caccia F-35 porterà “all’acquisto di 90 velivoli, con una riduzione di circa 40 rispetto alla commessa originaria di 131 cacciabombardieri”, la richiesta è quella di ridurre ancora l’acquisto dei caccia utilizzando i 15 miliardi necessari (somma necessaria per comprarne 131, mentre per mantenerli ne servono quasi 45), soprattutto in un periodo di crisi come questo, per spese veramente necessarie.

Con 15 miliardi di euro si potrebbero costruire 45mila asili nido pubblici o mettere in sicurezza le oltre 13mila scuole italiane che non rispettano le norme antisismiche e quelle antincendio. Ci sarebbero nuove opportunità per le imprese e nuovi posti di lavoro. E questo è solo un esempio.

Il primo obiettivo di questa nuova fase di mobilitazione che è attiva del 2009 e già ha raccolto oltre 45.000 adesioni – spiega Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – è spingere il Parlamento a discutere in modo aperto e trasparente sugli F-35 valutando con onestà le opportunità, se ce ne sono, e gli aspetti negativi. Vogliamo invitare la cittadinanza maremmana a partecipare alla manifestazione di domani o a firmare per far si che questi soldi siano spesi per esigenze più importanti“.

Sarà domani, per chi volesse, l’ultimo giorno per firmare contro l’acquisto dei caccia in “100 piazze d’Italia contro i caccia F-35”.

    Print       Email

You might also like...

Frigeoriferi sociali a Berlino

A Berlino nascono i frigoriferi sociali

Read More →