Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

Siria, Homs sotto assedio: quartiere Baba Amr quasi distrutto

By   /   14 Febbraio 2012  /   Commenti disabilitati su Siria, Homs sotto assedio: quartiere Baba Amr quasi distrutto

La città di Homs, ormai divenuta simbolo della rivolta siriana, sta subendo il più violento bombardamento da parte delle forze del regime di Bashar al Assad da cinque giorni. Lo ha denunciato il capo dell’Osservatorio siriano dei diritti dell’Uomo, Rami Abdel Rahmane, precisando che sotto attacco è il quartiere di Baba Amr.

Il bombardamento di Baba Amr, cominciato all’alba è il più violento da cinque giorni. In media, cadono due razzi ogni cinque minuti”, ha spiegato Rahmane. Un altro militante, Hadi Abdallah, ha riferito che “il bombardamento è di una violenza estrema, più degli altri giorni”.

Gli attacchi nei confronti dei civili e il bilancio delle vittime aumentano ogni giorno.I bombardamenti e gli attacchi contro la città ribelle di Homs, che si susseguono in questi giorni, hanno fatto almeno 300 morti. Secondo l’Onu, il regime di Bashar al Assad ha commesso “crimini contro l’umanità”. L’accusa arriva da Navi Pillay, l’Alto Commissario dell’Onu per i diritti umani, che ha parlato di una situazione ormai drammatica.

La natura e l’ampiezza delle violenze commesse dalle forze di sicurezza siriane indicano come dei crimini contro l’umanità siano stati verosimilmente commessi dal marzo del 2011”, ha spiegato Pillay, citando “informazioni indipendenti, credibili e verificabili”. L’Alto Commissario ha parlato di una “campagna a largo raggio e sistematica contro la popolazione civile”, condotta “con l’avallo o la complicità delle autorità siriane al più alto livello”.

Le violazioni flagranti e sistematiche dei diritti umani non solo sono continuate, ma sono aumentate” dall’inizio del 2012.  Secondo gli aivisti locali citati dalla tv satellitare ‘al-Arabiya’, il quartiere  Baba Amr a Homs sarebbe ormai semidistrutto e per questo la gente cerca di fuggire trovando grandi difficoltà in quanto i soldati del regime aprono il fuoco anche contro le auto civili.

di Elisa Cassinelli

Foto: TMNews

    Print       Email

You might also like...

Il Jihad: Guerra Santa? Un concetto tanto abusato quanto poco conosciuto

Read More →