Loading...
You are here:  Home  >  Esteri  >  Current Article

La Corea del Nord riapre il tavolo delle trattative sul nucleare

By   /   13 Febbraio 2012  /   Commenti disabilitati su La Corea del Nord riapre il tavolo delle trattative sul nucleare

Questa è una buona notizia, soprattutto alla luce che esso rappresenta il primo passo ufficiale del nuovo leader Kim Jong-un, figlio 28enne del compianto leader Kim Jong-il.

L’inviato Americano, Glyn Davies, si incontrerà con il Vice Ministro degli Esteri della Corea del Nord, Kim Kye Gwan, a Pechino il prossimo 23 febbraio per discutere dei programmi nucleari di Pyongyang.

Lo scopo è quello di riaprire il tavolo delle trattative a 6, che si svolgono senza grandi risultati da diversi anni ed hanno l’obiettivo l’applicazione degli accordi del 2005 in cui la Corea del Nord accettava il disarmo in cambio di aiuti. Disarmo che non è mai avvenuto ma che, anzi, Pyongyang ha portato avanti con vigore test nucleari, abbandonando tra l’altro unilateralmente i colloqui  nel 2010 proprio per effettuare uno di tali test.

L’incontro a Pechino è stato annunciato dal portavoce del Dipartimento di Stato, Victoria Nuland, durante la conferenza stampa in Washington. “Questo è il proseguimento dei colloqui che abbiamo avuto con la Corea del Nord per vedere se la stessa è preparata a perseguire i suoi impegni e i suoi obblighi internazionali così come quelli di fare passi concreti verso la denuclearizzazione”.

Lo scorso anno si sono tenuti due colloqui e il terzo fu cancellato per la morte, avvenuta il 17 dicembre, di Kim Jong-il. Colloqui che avvengono dal 2009 con un tavolo a 6, cui partecipano, oltre alla Corea del Nord, Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone, Cina e Russia.

In un momento alquanto caldo sia per la questione del nucleare Iraniano e sia per la situazione in Siria, la ripresa dei colloqui per il disarmo della Corea del Nord rappresenta un elemento di grande valore e se questi dovessero produrre finalmente un risultato positivo avrebbe una concreta ricaduta su tutto il complesso quadro strategico mondiale.

di Vito Di Ventura

    Print       Email

You might also like...

La Francia e il problema islamico

Read More →